Autore Topic: Corte Giustizia EU: Assicurazione obbligatoria sempre, anche sui mezzi fermi.  (Letto 428 volte)

Offline lambretta74

  • Utente Assiduo
  • Post: 611
  • Sesso: Maschio
  • meglio cosi' di nulla
La Corte di Giustizie europea ha stabilito che "se un veicolo è immatricolato e idoneo a circolare deve essere assicurato, anche se il proprietario non ha più intenzione di guidarlo e lo lascia chiuso in un garage."
Era il caso di un autoveicolo fermo in garage, preso e guidato dal figlio della proprietaria, che ha causato un incidente mortale. Il Il "Fondo portoghese di garanzia automobilistica" ha indennizzato gli aventi diritto, ma si è poi rivalso (500mila euro) sulla proprietaria dell'auto, che non aveva l'auto assicurata.
Lei si è opposta, non ritenendosi responsabile dell'incidente. La Corte ha respinto le sue motivazioni: l'assicurazione è sempre obbligatoria per i veicoli immatricolati in uno Stato membro e idonei a circolare
Questo significa che tutti i mezzi, anche storici, se provvisti di targa (e quindi potenzialmente idonei a circolare, anche nonostante il volere del proprietario) DEVONO essere assicurati tutto l'anno. Anche se chiusi in garage, inutilizzati.
Capite le possibli conseguenze, non solo sui mezzi la cui assicurazione viene sospesa in maniera "stagionale" (quali alcune moto) ma anche sui mezzi d'epoca che, pur avendo 50 anni, sono perfettamente idonei alla circolazione.
La giurisprudenza obbligherebbe ad assisurarli TUTTI, SEMPRE. Ed a quel punto le assicurazioni avrebbero tutto l'interesse a eliminare le polizze storiche, obbligando i proprietari di tali mezzi a pagare sulla base dei kw.
(Quando qualche anno fa lo scrivevo, come ipotesi di sviluppo della normativa del settore, qualcuno - evidentemente di corta veduta - mi dette del visionario.)
Vedremo...
...Mah?

Offline Tizio.8020

  • Utente d'Elite
  • Post: 5103
  • Sesso: Maschio
  • Skype: GSA manco morto
Quindi secondo loro un veicolo esposto in un Museo deve essere Assicurato!
A parte che bisogna stabilire cosa significa "idoneo a circolare".
Se non ha la Revisione, non ha la batteria, non ha benzina, ne olio.... come fa ad essere "idoneo a circolare"?
Oppure dobbiamo prevedere che un eventuale ladro ti fa il tagliando alla macchina e la rimonta, prima di farci un giro???
Perchè non costringere a fare la Revisione periodica anche ai mezzi rotti o smontati?

Già è una assurdità pagare una "Tassa di prorpietà" per un veicolo che potrebbe pure non valere nulla, pensa te se dovessimo anche tenere assicurati dei mezzi rotti...

Ma questi si rendono conto che la gente ha  ben altri problemi?
C'era una Dinastia, in Francia, che si comportava così.
E la gente sopportava...
Quando si son rotti del tutto i coglioni, han giocato a palla con le loro teste..

Offline Filippo

  • Administrator
  • Utente d'Elite
  • Post: 13738
  • Sesso: Maschio
  • Skype: filippo.rc
idoneo a circolare.............

E qui vale tutto: smonto una ruota e via
Fidatevi di ciò che scrivo, non è farina del mio sacco. O me l'hanno suggerito oppure l'ho visto scritto da qualche parte visitors can't see pics , please register or login

Offline Tizio.8020

  • Utente d'Elite
  • Post: 5103
  • Sesso: Maschio
  • Skype: GSA manco morto
Io mi immagino la scena, il ragazzino che entra nottetempo nel capannone dove tengo i rottami le moto, e pensa di riuscire a prenderne una per farsi un giro!


































Dopo tre ore di bestemmie (e lì si è giocato eoni  ed eoni di purgatorio!) , in cui ha cercato di capire quale pezzo va su quale moto, ma quello potrebbe, azz non si infila, ma forse quell'altro...però ci assomiglia....  forse  si rende conto che al massimo può riuscire a spingerne una a mano.... molla tutto per terra, e vaffanzum!


 [CFASD] [CFASD] [CFASD] [CFASD]

Offline vninja

  • Utente Normale
  • Post: 303
  • Sesso: Maschio
  • RC600 '91
Pura demenza..... Gia ci hanno incu...to da tassa di circolazione a tassa di proprietà, e ora........
Pazzia!
Valter

Offline Topogigi

  • Utente d'Elite
  • Post: 1243
  • Sesso: Maschio
Non sottovalutate la Grande potenza del Potere Legislativo, se poi questa cosa fosse fisicamente attuabile, sarebbero uccelli per diabetici!!!
Usa la TESTA, Luke...

Offline lambretta74

  • Utente Assiduo
  • Post: 611
  • Sesso: Maschio
  • meglio cosi' di nulla
Purtroppo tutto dipende dall'interpretazione che il legislatore vorrà dare al lemma "idoneo alla circolazione". Se significherà qualunque veicolo targato, c'è poco spazio di manovra.
Puoi sì dire che non ha ruote o ce le togli, manca il motore, è fuso, ed hai perfettamente ragione (a logica) etc...ma  se per la legge targa=può circolare, significa che devi assicurarlo h24, 7su7, 365 giorni l'anno, stop.
E' poi un tuo problema se è rotto, smontato o altro... il legislatore può sostenere che non può controllare tutti i singoli casi, e deve dettare un criterio generale, universale ed astratto.

RAgionamoci dal punto di vista giuridico, non fattuale.
La sentenza della Corte riporta testualmente che "la stipulazione di un contratto di assicurazione della responsabilità civile relativa alla circolazione di un autoveicolo è obbligatoria qualora il veicolo di cui trattasi, pur trovandosi, per sola scelta del suo proprietario, che non ha più intenzione di guidarlo, stazionato su un terreno privato, sia tuttora immatricolato in uno Stato membro e sia idoneo a circolare.
L'ipotesi è che quindi ricorrano una serie di presupposti : immatricolazione, idoneità alla circolazione, stop in area privata per sola volontà del proprietario che non ha più intenzione di guidarlo. Ebbene, salvo veicoli sequestrati, anche se lo fermi con l'idea di non guidarlo più, una volta che è immatricolato e idoneo a circolare, devi pagare.
Sostieni che è rotto? Bene: per essere inidoneo a circolare, significa che ha danni o guasti tali che non può partire. Che presumibilmente devono essere certificati da un'officina la quale deve tenere il veicolo presso di sè, assumendosene la responsabilità civile e penale (ovvero: se rubano la moto e questa poi viene trovata a giro, va in galera il titolare e chiude l'officina) e rinnovare la certificazione (perchè non è pensabile che un'officina mantenga un mezzo senza riparalo).
Senza contare che se dichiari che un mezzo è inidoneo (e tale dichiarazione non puoi farla tu, ma un professionista) e poi lo usi anche per un giorno, incrociando i vari database, vieni beccato subito. Che fai... non può circolare, poi ci circoli. Poi è di nuovo inidoneo e due mesi dopo sì?
E immagino la sanzione elevatissima, se non addirittura la confisca del mezzo. 
Ragazzi, se vogliono andarci giù, ci vanno.

L'assenza di revisione è ininfluente, perchè l'idoneità a circolare, se la si vede in senso restrittivo, la hanno anche i veicoli non revisionati (come era quello del caso della Corte di Giustizia, immagino).

Alla luce della normativa vigente, tutto fa propendere a pensare che, se la "sentenza" venisse recepita, ci sarebbero pressochè zero possibilità di non pagare.
O i rischi sarebbero tali e concreti, le sanzioni talmente spropositate, che converrebbe pagare la RC.
Anche perchè tu potresti dire - o farti certificare - che è rotto , invece poi lo ripari e funziona, oppure - possibilmente - te lo rubano, lo riparano o comunque lo fanno ripartire e ci fanno un incidente (come è accaduto, più o meno,  nel caso che ha dato lo spunto alla corte di giustizia dell'Unione Europea)
Credetemi, non è questione di logica. "Idoneo a circolare" è uno status terribilmente vago, e difficilissimo da contestare.

Non è quindi questione di logica. Ma speriamo che la logica prevalga.

Era purtroppo prevedibile si giungesse a questo; speriamo solo che - mutato il quadro politico (ma non mi voglio addentrare in un campo che non mi interessa) - vinca il buon senso, in un paese già ampiamente massacrato dalla crisi e da scelte normative incomprensibili (o forse fin troppo comprensibili).
Anche perchè - se l'ipotesi si avverasse - diventando l'assicurazione , di fatto, una RC obbligatoria anche per i veicoli storici, che quindi possono circolare sempre, le assicurazioni avrebbero tutto l'interesse commerciale e tutti i motivi formali per eliminare ogni polizza calmierata.
Tanto, visto sei OBBLIGATO a stipula storica, posso anche importi tariffe standard.

Anche se hai una Vespa del 1956.
Non è più una tua scelta.

Come accadde quando la classica RC auto divenne RC obbligatoria.
Come è avvenuto per il bollo delle ventennali.
Solo che in questo caso non ci saranno i residenti di una Regione che possano pensare di fare - temporanemanete - le pernacchie agli altri in quanto "favoriti".
Sarà nuovamente guerra fra poveri, dove ognuno cercherà di dimostrare che i suoi mezzi non ricandono nella fattispecie.
E come nel caso del bollo ventennali, le divisioni saranno la base per imporre la misura a tutti.

Ripeto. Era giusto saperlo. Poi, senza allarmarsi troppo, perchè il percorso "targa, dunque RC obbligatoria 365 giorni l'anno"  è lungo e affatto lineare e scontato.
Staremo a vedere. 
io voglio essere ottimista, questa volta.
« Ultima modifica: 13 Settembre 2018, 14:45:27 da lambretta74 »
...Mah?

Offline siplitaro

  • Utente d'Elite
  • Post: 2108
  • Sesso: Maschio
Il mio NW ha l'antifurto incorporato...non parte manco quando ci provo io.. :azz:
meglio 1 giorno su un Gilera che 100 sotto.....

Offline Tizio.8020

  • Utente d'Elite
  • Post: 5103
  • Sesso: Maschio
  • Skype: GSA manco morto
Dopo questa, propongo almeno dieci anni di carcere a tutti gli individui maschi, cioè dotati di strumento atto a stuprare; non importa se non si alza, potresti sempre farlo alzare con medicinali per poter stuprare qualcuno.
Poi altri dieci anni di carcere per "possibile tentato omicidio" a chiunque, a qualunque titolo, detenga in  casa un coltello da cucina (sai mai che uno te lo rubi e ci ammazzi la suocera?).
Poi altri dieci per chiunque sappai scrivere, perchè potresti scrivere ingiurie...

No, guarda: qualunque avvocato vincerebbe una causa così!

Anche perchè come possono costringere ad assicurare una moto da cross o da pista, dato che non sono "idonee a circolare" , eppure pososno farlo?

Ma ti rendi conto che in Italia ancora non esiste la Revisione Periodica per i mezzi agricoli?
Pensi siano in grado di far assicurare anche quelli?
Come?
« Ultima modifica: 13 Settembre 2018, 15:23:06 da Tizio.8020 »

Offline federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 8860
  • Sesso: Maschio
« Ultima modifica: 13 Settembre 2018, 15:45:00 da federosso »
...Infatti quando poi guidi una moto "tua" ti sembra sempre di essere riuscito a migliorare le cose che non ti piacevano, e anche se...non è così, si gusta più serenamente la guida! eggià... (Duc27)

Offline lucahusa

  • Utente Normale
  • Post: 337
  • Sesso: Maschio
....e allora tutte le assicurazioni che ti permettono di sospendere la stessa per un tempo minimo variabile da uno/tre ad n. mesi, non potrebbero/dovrebbero più esistere?
e chi come me usa un camion un mese all'anno, o fa il cosiddetto rimessaggio invernale della moto, non potrebbe più farlo?
tutto ciò mi sembra assurdo..
e allora non basta avere pagato tasse di possesso prima per 20, e poi (grazie governo) con grande sacrificio fino ai 30 che.. TaaaaaaC.... trovano il modo per "costringerti" a rottamare qualsiasi mezzo!!!
non posso crederci

Offline Matte

  • Utente d'Elite
  • Post: 2777
  • Sesso: Maschio
Mai porre limiti all'umana iniquità e stoltezza, ma la vedo dura che passi una cosa del genere a livello dei singoli paesi membri. Non è la stessa cosa, anzi, c'erano interessi privati notevoli in gioco, ma per anni ed anni abbiamo pagato, come italiani, non ricordo quante decine di milioni di euro di multa perché rete4 occupava una frequenza assegnata ad altri, nonostante una legge europea imponesse di cederla all'avente diritto.
Ciao
Paolo
Perché sono qui? Gilera KZ 125

Offline pegaso_grigio

  • Utente d'Elite
  • Post: 2816
  • Sesso: Maschio
  • Skype: DAKOTA 500
Ma li il proprietario di Rete4 era presidente del consiglio...

nessuno di noi invece ha tale incarico anzi siamo solo mucche da mungere... vedremo che salta fuori... in ogni caso a livello di storiche esistono già le polizze multiple che a prezzi più o meno accettabili coprono con la stessa polizza  più mezzi con uno o più mezzi circolanti contemporaneamente.
« Ultima modifica: 13 Settembre 2018, 17:50:45 da pegaso_grigio »
A volte la "macchina" del tempo.... è soltanto una moto

Offline siplitaro

  • Utente d'Elite
  • Post: 2108
  • Sesso: Maschio
banche e assicurazioni hanno bisogno di liquidi (ns sangue) per proseguire le loro attività e senza qualcuno capace al governo lo stupro è dietro l'angolo..sai come sono contenti anche i camperisti... >:-O
meglio 1 giorno su un Gilera che 100 sotto.....

Offline Apelle

  • Moderator
  • Utente d'Elite
  • Post: 5821
  • Sesso: Maschio
Preoccupante, in effetti.

Però:

Citazione
48     
Nel  procedimento  principale,  dal  fascicolo  sottoposto  alla  Corte  risulta  che  il  veicolo  della sig.ra Destapado Pão  Mole  Juliana  stazionava  abitualmente  nel  territorio  di  uno  Stato membro, il Portogallo. Infatti, tale veicolo era, all’epoca dei fatti, tuttora immatricolato in tale Stato membro.

49
Inoltre, tale veicolo era funzionante, come attestato dal fatto che il figlio della sig.ra Destapado Pão Mole Juliana lo stava  guidando nel momento in cui si è verificato l’incidente.

50     
In tale contesto, esso rientrava nell’obbligo di assicurazione di cui all’articolo 3, paragrafo 1, della prima direttiva

Qui si va oltre la "idoneità a circolare", si attesta proprio che era funzionante.
Non mi sembra cosa da poco.
« Ultima modifica: 13 Settembre 2018, 20:22:59 da Apelle »
"dicono che quelli con gli occhi azzurri hanno la testa piena d'acqua... pensa quelli con gli occhi marroni"