Autore Topic: Chi di special...  (Letto 132 volte)

Offline pegaso_grigio

  • Utente d'Elite
  • Post: 3194
  • Sesso: Maschio
  • Skype: DAKOTA 500
A volte la "macchina" del tempo.... è soltanto una moto

Offline fanelliale

  • Utente d'Elite
  • Post: 1580
  • Sesso: Maschio
Re:Chi di special...
« Risposta #1 il: 14 Agosto 2019, 21:51:27 »
Certo che ci ha messo del suo con targa e assicurazione .... alla grande!!
« Ultima modifica: 14 Agosto 2019, 23:58:17 da fanelliale »

Offline Topogigi

  • Utente d'Elite
  • Post: 1724
  • Sesso: Maschio
Re:Chi di special...
« Risposta #2 il: 14 Agosto 2019, 22:35:49 »
Cose brutte... 😟
Bruttissime... 😤😰🤧
Usa la TESTA, Luke...

Offline Apelle

  • Utente d'Elite
  • Post: 6016
  • Sesso: Maschio
Re:Chi di special...
« Risposta #3 il: 14 Agosto 2019, 22:41:41 »
Cose brutte... 😟
Bruttissime... 😤😰🤧
Sì, quelle di girare sulla pubblica strada senza immatricolazione e assicurazione.
E se fa un incidente e magari fa male a qualcuno?

Il sequestro della moto è il MINIMO che si merita, costui.
"dicono che quelli con gli occhi azzurri hanno la testa piena d'acqua... pensa quelli con gli occhi marroni"

Offline Topogigi

  • Utente d'Elite
  • Post: 1724
  • Sesso: Maschio
Re:Chi di special...
« Risposta #4 il: 14 Agosto 2019, 23:22:26 »
Scusate, apro e chiudo l'angolo dell'inalberato: questo è un pazzo o peggio uno vero irresponsabile, praticamente lo scemo del villaggio!! 😤😡😠
Mi dispiace per chi ha lavorato alla special, sembrava veramente ben fatta.
Quello che mi disturba no nell'articolo e che si da più  importanza al fatto che la moto sia un pezzo unico, praticamente non esistente nei listini che alla mancanza dell'assicurazione e dell' immatricolazione.
Scusate se non capisco cosa significa immatricolazione: non è un controsenso?!?
Se il mezzo non esiste come potrebbe essere immatricolato?!?
Anche la mia Nordy sara' un soggetto border/line,  questo articolo mi darà da riflettere.

Usa la TESTA, Luke...

Offline Matte

  • Utente d'Elite
  • Post: 3433
  • Sesso: Maschio
Re:Chi di special...
« Risposta #5 il: 15 Agosto 2019, 02:21:24 »
La giusta fine di una moto che non poteva, e non doveva, circolare. E che avrebbe potuto combinare guai seri, grazie al proprietario come minimo ingenuo. Altro discorso il fatto che sia stata realizzata bene (a me non piace, ma de gustibus....).
Ciao
Paolo
Perché sono qui? Gilera KZ 125

Offline bigbore

  • Utente d'Elite
  • Post: 4702
  • Sesso: Maschio
  • Skype: GILERA GSA uber alles
Re:Chi di special...
« Risposta #6 il: 15 Agosto 2019, 09:59:54 »
bel casino...

però.... bisogna fare i conti con le informazioni che abbiamo, poco dettagliate o forse poco attendibili.

immatricolata potrebbe essere che fosse immatricolata visto che il telaio è di produzione di serie. Certo è che non era più omologata vista la profonda rivisitazione di molti componenti sostanziali della moto poichè non si tratta di una modifica estetica. La cosa è ben differente tra dire non immatricolata e non omologata anche se poi agli occhi del tutore della legge poco importa se ti beccano e c'è dubbio sulla moto.

Poi...

"senza assicurazione e targa non sua". Qui bisogna capire se la copertura assicurativa non c'era davvero oppure era legata alla targa che non centra col telaio o del "telaio" che non centra con la targa. Poi ci stà che non avesse nulla che assomigliasse ad una copertura. Forse c'era la copertura assicurativa ma vi era una certa reticenza amostrare il certificato, visto che la targa non corrispondeva.

Targa "non sua": potrei pensare male e dire che aveva intenzione di affrancarsi da quelle noiose conseguenze scaturenti da limiti di velocità, non infranti, proprio ignorati del tutto.
Oppure: nel casino di pezzi e l'ansia di provare il mostro.... che abbia confuso una targa con l'altra?  [CFASD]
Massì... tanto non mi fermano.

Certo è che poteva danneggiare gente innocente in caso di incidente anche se mi viene da dire che poi non c'è molta differenza tra l'incosciente che si crede Dovizioso ma con mezzo formalmente a posto e quello che permeato dal sacro fuoco della personalizzazione e obnubilato dalla voglia di provare il mezzo, sorvola su dettagli di poco conto e ininfluenti sul piano delle prestazioni, come la copertura assicurativa  :P

Quando ero giovane e incosciente ne ho fatte di cretinate anche se erano 50ini ed erano tempi dove non si parlava di revisioni e assicurazioni obbligatorie (bei tempi quelli), mai fatto un incidente e mai ddanneggiato chicchessia. Adesso invece, che sono solo incosciente, da una parte mi viene da pensare alla faccenda come una grossa marachella, dall'altra pensando a come sono le strade e la media degli utenti di tali strade, penso spesso che uscire in moto è un azzardo pur coperto da assicurazioni e revisioni obbligatorie ogni due anni ecc ecc.

« Ultima modifica: 15 Agosto 2019, 10:17:01 da bigbore »

Offline Apelle

  • Utente d'Elite
  • Post: 6016
  • Sesso: Maschio
Re:Chi di special...
« Risposta #7 il: 15 Agosto 2019, 11:06:17 »

Quello che mi disturba no nell'articolo e che si da più  importanza al fatto che la moto sia un pezzo unico, praticamente non esistente nei listini che alla mancanza dell'assicurazione e dell' immatricolazione.

Ottima osservazione, l'avevo percepito anch'io ma poi non l'avevo commentato.
E in effetti non si puó fare a meno priprio di "sentire" il sommesso tono di "rimprovero" non già verso il reo colto in pluri-flagranza di reati, anche gravi, ma verso gli insensibili tutori dell'ordine, che mancano di rispetto verso un' opera unica di alto artigianato...
"dicono che quelli con gli occhi azzurri hanno la testa piena d'acqua... pensa quelli con gli occhi marroni"

Offline Topogigi

  • Utente d'Elite
  • Post: 1724
  • Sesso: Maschio
Re:Chi di special...
« Risposta #8 il: 15 Agosto 2019, 21:37:03 »
Bravo Apelle l'arte va tutelata a priori!!  :ita
Usa la TESTA, Luke...