Autore Topic: Passaggio di proprietà moto - motociclo  (Letto 12165 volte)

Online federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 4583
  • Sesso: Maschio
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #75 il: 11 Gennaio 2012, 23:18:01 »
ovvio, ma credo che sia tutto come lo immagini...ormai vediamo se mi rispondono per l'ennesima volta...

così trascrivo tutto...  [CFASD]
velocità di topo di fogna: "Chi non conosce la verità è un ignorante, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente"

Offline CFASD

  • Global Moderator
  • Utente d'Elite
  • Post: 9067
  • Sesso: Femmina
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #76 il: 12 Gennaio 2012, 10:06:57 »
Abbi fede... Federosso...ti risponderanno perchè non hanno altro cavolo da fare!
Mi piacerebbe a me prendere uno stipendio per starmene davanti al pc solo a rispondere in "castroneriese".
E credo pure che provino un certo piacere a far capire il meno possibile all'interlocutore, come dire:
"Più il popolo lo lasci ignorante e crei una burocrazia confusa, e più noi ci sguazziamo!!!".
Lo fanno del Terzo  Mondo figuriamoci qui che la gente un poco studia, cosa si devono inventare...
Per non dimenticare...
12.02.2011 - Peppetdm900 : sempre con noi
23.10.2011 - Marco Simoncelli : ciao SuperSIC
30.09.2013 - Fabio : grazie di essermi stato amico

Offline Apelle

  • Moderator
  • Utente d'Elite
  • Post: 3404
  • Sesso: Maschio
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #77 il: 12 Gennaio 2012, 10:25:07 »
qui che la gente un poco studia

Ahahahah, la battuta del secolo!!!
"io uscito dalla curva non ti ho visto + e mi sono detto: oh,  ma è  diventato un manico quer filippo"

Online federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 4583
  • Sesso: Maschio
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #78 il: 12 Gennaio 2012, 10:31:12 »
in realtà sono un tantino più "cattivello" a riguardo del tema BUROCRAZIA italiana  : in effetti penso che la nostra fuligginosa legislatura/burocrazia sia semplicemente figlia del modo di pensare comunemente diffuso tra gli italiani.

Ovviamente generalizzo ma sono consapevole che ci sono moltissime eccezioni.

Insomma, il mal voluto non è mai troppo.  :fiufiu:
velocità di topo di fogna: "Chi non conosce la verità è un ignorante, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente"

Offline CFASD

  • Global Moderator
  • Utente d'Elite
  • Post: 9067
  • Sesso: Femmina
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #79 il: 12 Gennaio 2012, 11:27:48 »
qui che la gente un poco studia

Ahahahah, la battuta del secolo!!!
Piaciuta? Era per non offendere sia chi ha le possibilità di studiare, sia chi non le ha...tutto li!

Fede: per "fuligginosa" intendi "muro di gomma"?
Per non dimenticare...
12.02.2011 - Peppetdm900 : sempre con noi
23.10.2011 - Marco Simoncelli : ciao SuperSIC
30.09.2013 - Fabio : grazie di essermi stato amico

Online federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 4583
  • Sesso: Maschio
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #80 il: 12 Gennaio 2012, 14:05:53 »
intendo cavillosa, complessa...e comunque fallosa.

ma torniamo al caso specifico...ultima risposta ricevuta... veramente oltre ogni logica! Una burocrazia inutile quanto prolissa!

La cosa vergognosa è la conferma "ufficiale" di un ufficio di "relazione" con il pubblico a riguardo dell'inutilità dell'apparato.

Ovviamente questa è la deduzione dallo scambio di mail...
che dopo vi allegherò...

Ho rinunciato a continuare il "contendere"...eravamo ormai arrivati a paradossi ridicoli!
velocità di topo di fogna: "Chi non conosce la verità è un ignorante, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente"

Offline CFASD

  • Global Moderator
  • Utente d'Elite
  • Post: 9067
  • Sesso: Femmina
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #81 il: 12 Gennaio 2012, 14:57:27 »
Fede: non mi dirai che hai trovato il tuo alterego della dimensione parallela a risponderti?  :esco:
In tal caso ricordati che un possibile contatto fra i due universi paralleli (secondo gli scienziati, io non ci arrivo a spiegartelo) potrebbe generale un buso nero e neutralizzarvi entrambi!!! Per il tipo di buso lascio a te la scelta.
( - * - ) = +
« Ultima modifica: 12 Gennaio 2012, 15:01:28 da CFASD-Dakota »
Per non dimenticare...
12.02.2011 - Peppetdm900 : sempre con noi
23.10.2011 - Marco Simoncelli : ciao SuperSIC
30.09.2013 - Fabio : grazie di essermi stato amico

Online federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 4583
  • Sesso: Maschio
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #82 il: 12 Gennaio 2012, 15:38:49 »
vorresti dire che io normalmente faccio commenti "oltre ogni logica"?!?!?  :hihi:

Attento che poi cominciamo con gli OT ...e sai che Apelle odia gli OT!  :rotolol: :rotolol:

Allora:

ecco il report della comunicazione con l'URP del ministero dei trasporti a proposito del quesito: le etichette si possono sovrapporre in caso di mancanza di spazio vuoto?
_______________________________ ____________________________


Inviato: lunedì 9 gennaio 2012 18.39
Oggetto: adesivo cambio residenza

 Buonasera,

volevo sapere come comportarmi nel caso che sulla mia carta di circolazione non ci sia più posto per attaccare l'adesivo con il cambio di residenza.

Posso attaccare la nuova e più recente etichetta anche sopra a vecchie etichette?
O devo richiedere una nuova carta di circolazione intonsa?

Grazie per la cortese risposta.

Distintamente
Federico Visani

_______________________________ ___________


Data: 10-gen-2012 16.21

 
Gentile Signore,
in merito al Suo quesito, Le facciamo presente che  una risposta esauriente può essere formulata solo in base ad una verifica diretta della situazione specifica: Le suggeriamo quindi di contattare direttamente il locale Ufficio Provinciale della Motorizzazione.





 Cordiali Saluti

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Ministero dei Trasporti
_______________________________ _____________


Inviato: martedì 10 gennaio 2012 20.33

Egregi,
grazie per la cortese risposta, anzi, per il cortese suggerimento.
Però non ho capito perchè non avete potuto rispondere alla mia domanda e mi rimandate ad un altro ufficio!
Mi pare una risposta meritevole di comparire nelle migliori macchiette delle prese di giro del modo di porsi della burocrazia ai quesiti del cittadino.

Cosa c'è da verificare per rispondere?
Situazione: Carta di circolazione, perfettamente conservata, gli spazi dedicati agli adesivi del cambio di residenza sono già occupati e non è possibile riportare una ulteriore etichetta...anche la parte dedicata ai passaggi di proprietà è piena.

Quesito: la nuova etichetta del cambio di residenza (o del passaggio di proprietà) può essere messa sopra le etichette già presenti?

Le risposte possono essere solo due:
A) SI
B) NO (necessita richiesta di duplicato intonso)

Adesso sarei curioso di porvi un altri quesiti:
- Quali sono i casi in cui si può sovrapporre?, quali i casi in cui non si può?
- Su che base il locale ufficio della motorizzazione potrà valutare in modo univoco e tale da garantirmi di non avere problemi futuri con eventuali controlli e verifiche?

Ci sarà pure un regolamento o una prassi conclamata e riconosciuta ufficialmente da applicare in merito a questo problema?... qualcosa di scritto a cui tutti si devono attenere... un "precedente".

Vorreste forse dirmi che l'URP del ministero dei trasporti serve solo a invitare gli utenti a rivolgersi agli uffici della motorizzazione?
Tanto varrebbe che l'URP del ministero dei trasporti venisse chiuso in modo da far risparmiare qualche soldino ai contribuenti. O sbaglio?
Tra l'altro in passato ho già avuto a che fare con il "locale ufficio della motorizzazione civile" perdendo oltre 20 giorni dietro a pratiche inutili a causa di un impiegato poco informato!
Pensavo che l'URP potesse servire ad avere risposte certe senza dover girellare per ore, giorni, da un ufficio ad un altro...ed invece anche voi nella migliore tradizione rimandate ad "un'altro ufficio"...

Resto in attesa di un cortese riscontro.
Federico Visani

_______________________________ ______________


Data: 11-gen-2012 13.45

Gentile Signore
siamo spiacenti che la nostra risposta sia stata interpretata così negativamente.
Come Urp rispondiamo quotidianamente a decine e decine di quesiti, perlopiù in tempo reale.
La maggior parte delle volte, esistendo normatyivamente una risposta univoca, rispondiamo direttamente all'utente; nei casi in cui, invece, si rende comunque necessaria o consigliabile  la visione di documenti da parte dei competenti funzionari presso altri Uffici vi è un rinvio presso quest'ultimi.
Nel Suo caso specifico non esiste una una precisa disposizione normativa.
In pratica il tagliando adesivo può essere apposto anche su un tagliando "vecchio", ma (anche al fine di offrirLe una determinata garanzia per  "problemi futuri con eventuali controlli e verifiche") ritenevamo migliore la strada di far visionare la carta di circolazione al fine di una valutazione complessiva se necessario o meno ricorrere ad una procedura di duplicato (per deterioramento, nel caso anche altri elementi fossero di difficile lettura e/o individuazione).
 
Cordiali Saluti
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Ministero Infrastrutture e Trasporti - ramo Trasporti
_______________________________ _________________


Inviato: mercoledì 11 gennaio 2012 16.53


Buonasera,

Quindi, riassumendo, se la carta di circolazione è leggibile in ogni sua parte, se è integra e normalmente conservata, la risposta alla mia domanda è SI.
Questa è la normativa a riguardo e la pratica consolidata e ufficiale ?

Ovvero: premessa l'integrità e la conformità della carta di circolazione, è possibile sovrapporre la nuova etichetta ad una precedente.

Però poi mi dite che non esiste una normativa a riguardo.
Quindi come potrò mai essere certo di non incorrere in contestazioni future?
Possibile che non esista uno stralcio di legge che possa sostenere la prassi indicata?
Se mi recassi all'ufficio l'incaricato mi rilascerebbe un'autorizzazione scritta a attaccare un'etichetta sulla precedente?
Posso utilizzare questa vostra indicazione come autorizzazione a procedere?

Ringrazio nuovamente per l'ulteriore chiarimento che vorrete darmi.

Distintamente
Federico Visani

_______________________________ ____________________


Data: 12-gen-2012 12.29


Gentile Signore
la legislazione, per quanto vasta possa essere, non riuscirà mai a ricomprendere tutte le possibili situazioni scaturite dall'agire umano nella quotidianeità.
Ecco perchè in tal caso non vi è nulla di particolarmente specifico anche rispetto alla sovrapposizione di etichette.
Come d'altra parte non è necessaria una normativa ufficiale che stabilisca come una Carta di Circolazione, leggibile in ogni sua parte ed integra,sia logicamente valida.
Presso l'Ufficio incaricato riceverebbe una valutazione sulla situazione specifica e quindi una indicazione su come agire.
Non sono previsti in tali casi il rilascio di autorizzazioni scritte... d'altra parte tenga presente che, in caso di controllo da parte dei competenti organismi (Polizia Stradale, eccetera), quest'ultimi collegandosi a dei terminali possono sempre verificare la residenza del cittadino (e quindi la validità del tagliando apposto).
In altre parole, se la Carta di Circolazione non risulta deteriorata, non occorre una particolare autorizzazione per apporre un tagliando adesivo su di un altro comunque non più valido.
Le nostre sono indicazioni date in via generale (non potendo visionare direttamente la documentazione), ergo non costituiscono una particolare "autorizzazione", ma solo suggerimenti su circostanze unilateralmente illustrate.
 
Cordiali Saluti
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Ministero Infrastrutture e Trasporti - ramo Trasporti
_______________________________ ________________________
 
 

Egregi,

in poche parole nessuno, compreso un responsabile di un ufficio al quale mi rivolgerei di persona, mi può rispondere in modo certo su come comportarmi...

Ovvero, anche se un responsabile mi dicesse di poter sovrapporre l'etichetta ne potrei comunque trovare un'altro che mi potrebbe contestare la cosa e senza che io possa vere in mano niente che possa attestare l'autorizzazione del primo!

" Come d'altra parte non è necessaria una normativa ufficiale che stabilisca come una Carta di Circolazione, leggibile in ogni sua parte ed integra,sia logicamente valida. "

?? cosa significa questo?
Si torna al punto di partenza, quello che un rappresentante mi "dice" da una parte mi può essere contestato da un'altra, senza che nessuno si prenda la responsabilità?

"d'altra parte tenga presente che, in caso di controllo da parte dei competenti organismi (Polizia Stradale, eccetera), quest'ultimi collegandosi a dei terminali possono sempre verificare la residenza del cittadino (e quindi la validità del tagliando apposto)."

Ovvero... a cosa serve apporre il nuovo tagliando se i controllori possono verificare tranquillamente la residenza del proprietario del veicolo in altro modo?

Non sarebbe più pratico ed economico per tutti (lo stato), a questo punto, fare come per la carta d'identità: fino a che non viene rinnovata i dati rimangono immutati.

Grazie per il tempo dedicatomi, è stato uno scambio di informazioni molto chiarificante...almeno per quello che concerne la percezione dell'apparato burocratico del ministero dei trasporti.

Procederò riportando l'etichetta sopra le precedenti.
Non avrebbe senso perdere altro tempo (denaro) recandomi  all'ufficio della motorizzazione per avere una risposta che non mi salvaguarderebbe in nessun modo in caso di contenziosi.

Grazie e "buonlavoro".

Distintamente
Federico Visani

 
_______________________________ ______________________

Capito? loro non mi danno garanzia ma mi dicono di rivolgermi di persona ad un ufficio premettendo che neppure all'ufficio mi darebbero garanzie.

Premesso che sono consapevole che la legislazione non possa prevedere ogni singolo caso mi chiedo: possibile che un responsabile che è preposto a darti una valutazione non si prenda la responsabilità della sua valutazione? della sua indicazione a procedere?

E sopratutto: se non serve a niente il tagliando adesivo...perchè si spende soldi per stamparlo e spedirlo???

dai, dai, mi sono divertito per un paio di giorni.... diciamo che le etichette le potete attaccare sopra le vecchie, o tenerle in tasca...o ficcarvele in c...bip...ulo! che tanto è lo stesso!

 :rotolol: :rotolol: :rotolol: :rotolol:

Contento CFASD? tutto è esatatmente come lo avevi immaginato! tremendamente!

velocità di topo di fogna: "Chi non conosce la verità è un ignorante, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente"

Offline CFASD

  • Global Moderator
  • Utente d'Elite
  • Post: 9067
  • Sesso: Femmina
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #83 il: 12 Gennaio 2012, 17:02:36 »
Scannerizza il libretto, scannerizza l'adesivo...rendi illegiibili i dati ovviamente.
poi invialo alla loro visione, poverini leggendo non capiscono!
poi chiedigli ulteriore parere!
Prosegui!

Altrimenti mandami l'indirizzo a cui hai scritto e comincio pure io...
Per non dimenticare...
12.02.2011 - Peppetdm900 : sempre con noi
23.10.2011 - Marco Simoncelli : ciao SuperSIC
30.09.2013 - Fabio : grazie di essermi stato amico

Offline Tizio.8020

  • Utente d'Elite
  • Post: 2251
  • Sesso: Maschio
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #84 il: 12 Gennaio 2012, 17:47:19 »
Vi porto la mia personale esperienza.
Il 30 dicembre 2011 ho proceduto al passaggio di proprietà della Gilera R 125 presa a Piacenza.
Il libretto, pur perfetto, era privo di spazi vuoti ove apporre l'etichetta con i miei dati.
Solo il vecchio proprietario aveva due cambi di residenza, più il suo passaggio!
L'impiegata del PRA mi ha detto che devo (non posso, DEVO) apporla, in sua presenza, su uno spazio "idoneo".
Alla mia domanda, su cosa si intenda per "spazio idoneo", ha risposto che "è lasciato al mio buonsenso decidere dove apporre l'etichetta.
Quindi, le vecchie etichette con i dati di vecchi proprietari, possono tranquillamente essere coperte dalla nuova.
Il duplicato della   "carta di circolazione" viene rilasciato senza oneri, se si tratta di deterioramento, ma pagando, se sono io che pretendo di sostituirlo.

Offline Apelle

  • Moderator
  • Utente d'Elite
  • Post: 3404
  • Sesso: Maschio
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #85 il: 12 Gennaio 2012, 19:00:58 »
L'impiegata del PRA mi ha detto che devo (non posso, DEVO) apporla, in sua presenza, su uno spazio "idoneo".
Alla mia domanda, su cosa si intenda per "spazio idoneo", ha risposto che "è lasciato al mio buonsenso decidere dove apporre l'etichetta.
Quindi, le vecchie etichette con i dati di vecchi proprietari, possono tranquillamente essere coperte dalla nuova.

Perfetto, esattamente la stessa testimonianza che posso portare io, per il caso di cui accennavo in un mio post precedente.
E, coem dicevo, io gliel'avevo anche chiestoespressamente, e la rispota era stat molto dismissiva ed affermativa, cioé coprire senza problemi.

Il duplicato della   "carta di circolazione" viene rilasciato senza oneri, se si tratta di deterioramento, ma pagando, se sono io che pretendo di sostituirlo.
Bravissimo, questo me l'ero dimenticato ed è, in realtà, la soluzione a tutte le perplessità.
Infatti è del tutto pleonastico porsi tante domande, e rischiare anche le funamboliche risposte dei funzionari interpellati, quando se ci si pensa un attimo su, è del tutto ovvia, la faccenda: quando vi rilasciano un duplicato, cosa credete,che mettano in archivio il vecchio?
Certo che no, lo distruggono.
Ed allora, i dati che c'erano sul vecchio... PUFF!!! nel dimenticatoio.
E... la differenza con il "cancellarli" apponendovi sopra un'altro sticker, dove starebbe?

Infine, non sarei troppo severo nel condannare la risposta interlocutoria data dal funzonario via email: a me sembra una risposta del tutto dovuta in virtù della situaizone interlocutoria: sì che il quesito è apparentemente chiaro, ma quelo che invece non lo è per nulla è l'effettiva condizione di prtenza, e quando si tratta di documenti legali, sono del tutto convinto che non si possa e non si debba fornire sorte di "autorizzazioni" ufficiali in una tale condizione di quasi "contumacia".
Anche perché è stupefacente come le cose più apparentemente chiare ed evidenti a me, lo siano in maniera magari diametralmente opposta ad un'altra persona.
Ed allora si può insistere fino alla consunzione, ma non si otterranno risposte definitive, e se ci pensate un attimo fareste tutti quanto anche vboi alla stessa maniera, al posto dell'impiegato, perché se poi la persona che avete "autorizzato" fa un casino, dirà che glielo avete detto voi, di farlo.

"io uscito dalla curva non ti ho visto + e mi sono detto: oh,  ma è  diventato un manico quer filippo"

Online federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 4583
  • Sesso: Maschio
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #86 il: 12 Gennaio 2012, 19:50:30 »
ahahhahahah

incredibile, federosso ha messo tutti d'accordo nel difendere il burocrate che fino all'altro ieri era incapace di intendere e volere.  :rotolol:

e 3 !  leg ormai è anche troppo facile prevedere...

dunque, effettivamente ero volutamente provocatorio nel chidere chiarimenti...ma si torna ai quesiti a cui volevo arrivare:

- cambiando libretto viene tutto cancellato quindi possiamo apporre tranquillamente l'etichetta sopra?  ok...perchè non viene detto espressamente?
- apporre l'etichetta in presenza del funzionario? ok, può essere giusto...ma nega il concetto precedente. E per di più: il funzionario in questione ha rilasciato documento ufficiale in cui attesta l'applicazione dell'etichetta in sua presenza? ha timbrato e firmato l'etichetta dopo l'applicazione in sua presenza?
Perchè se la risposta è no...beh, tanto vale applicarsela a casa senza che nessuno guarda!
- perchè se chiedo come comportarmi non me lo devono dire in modo chiaro e univoco prendendosi la responsabilità?
- la domanda non era interlucutoria (nessuno dei due voleva aprire un dibattito sulla cosa), era una domanda ben precisa: documento in perfette condizioni, spazi pieni...cosa fare? e neppure la risposta lo è stata: vai e chiedi altrove!

Comunque rimango della mia idea, di norma si trovano persone disponibili (non sempre ma spesso) nel dare indicazioni...ma se si tratta di prendersi la responsabilità tutto cambia.
È questo alla base del problema della burocrazia italiana, chi si dovrebbe prendere le responsabilità, nel bene e nel male, non lo fa.
Non lo ha fatto il tipo dell'URP, non lo ha fatto la signorina che vi ha intimato di apporre l'etichetta in sua presenza...sempre che non abbia rilasciato un documento comprovante la cosa.

Comunque abbiamo una certezza: sovrapporre tranquillamente l'etichetta su una vecchia...
una certezza?!?!?  [CFASD] [CFASD] [CFASD]
velocità di topo di fogna: "Chi non conosce la verità è un ignorante, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente"

Offline Filippo

  • Administrator
  • Utente d'Elite
  • Post: 9573
  • Sesso: Maschio
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #87 il: 12 Gennaio 2012, 20:31:30 »
 :ghigliottina:
Dio mi salvi dai cretini
Fidatevi di ciò che scrivo, non è farina del mio sacco. O me l'hanno suggerito oppure l'ho visto scritto da qualche parte visitors can't see pics , please register or login

Offline Tizio.8020

  • Utente d'Elite
  • Post: 2251
  • Sesso: Maschio
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #88 il: 12 Gennaio 2012, 21:13:20 »
In effetti, hai ragione tu : nessuno ti porta prove scritte (chennesò, circolari, documenti interni, foglio fatti con l'uso del "OuiJa"...) di quanto afferma.
L'impiegata del PRA di Ravenna comunque è di una disponibilità al limite dell'incredibile!
Alla Motorizzazione, invece, comportamento all'opposto: scortesia, se non vera e propria maleducazione.
Non ti conoscono, non ti hanno mai visto, ma ti trattano come se tu fossi un seccatore, un questuante inoportuno, invece che un utente, addirittura chi gli paga lo stipendio!
Anni fa, feci richiesta di colloquio con l'Ingegnere responsabile.
Intanto, fu più difficile che vedere un Gilera nuovo, infine si dimostrò un imbecille arrogante.
La mi richiesta era : dato che nel libretto ho misure di pneumatici non più esistenti (4,60 - 17" , 2,75 - 21"), ma esistono pneumatici equivalenti con misure in millimetri... come posso montare pneumatici nuovi, senza nulla osta della casa (che non lo concede!)?
Risposta:  < ma la moto ha le gomme? >
< certo... >
< allora, che bisogno ha di cambiarle? >
< beh, le gomme montate sono del 1988...>
< che te ne frega? mica devi fà er gran premio! Pure io sulla mia Gilera Giubileo, ciò le gomme vecchie!>

???? che vuoi rispondere, ad un ingegnere che ti dice di circolare con gomme vecchie di oltre 20 anni?????
volevo chiedere in che tipo di patatine avesse trovato la laurea, ma ho lasciato perdere...

Online federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 4583
  • Sesso: Maschio
Re: Passaggio di proprietà moto - motociclo
« Risposta #89 il: 12 Gennaio 2012, 21:30:16 »
 [CFASD] [CFASD]

guarda, ripeto, pure io sono disponibile a riconoscere che nella maggioranza dei casi ho sempre trovato persone gentili e disponibili (alle volte incompetenti..ma almeno gentili)...ma pure io, proprio con la motorizzazione, ho avuto un'esperienza devastante! eheheheh

Riguardava un libretto sequestrato dalla polstrada per mancata revisione in una provincia distante dalla mia residenza... un' odissea che, a causa di una indicazione errata, mi ha comportato il blocco macchina per 40 giorni quando invece in una settimana avrei potuto risolvere tutto!

Ma non solo 'lindicazione errata, ma pure un funzionario che mi prendeva per il cu...l...o perchè non avevo risposto ad una sua domanda fattami mentre era girato di spalle e che io pensavo avesse rivolto ad un collega!  :ko1:

:ghigliottina:

Con chi l'hai?  :rotolol: :rotolol:
velocità di topo di fogna: "Chi non conosce la verità è un ignorante, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente"