Xrt

Dopo la serie Dakota, nel 1988, la Gilera cavalca l’onda delle maxi-enduro monocilindriche dominio delle Case giapponesi con la nuova XRT.

La moto viene presentata in due cilindrate, la classica 350 e l’inedita 600.

Il Bi4 con la versione 600 raggiunge la sua massima cubatura di serie (effettiva 558cc), sopportando brillantemente la sovralesatura di 99 mm e lasciando invariata la corsa a 74 mm rispetto al 500.

Generosamente dimensionata e ben realizzata, l’XRT è caratterizzata da linee squadrate ed imponenti sia nella parte anteriore dotata di un becco aerodinamico, sia nella zona fiancatine-codone che le conferiscono un aspetto granitico ed importante.

Votata ad un motociclismo a 360°, instancabile passista, l’XRT sa disimpegnarsi brillantemente anche sui veloci sterrati ben battuti lontani dai nastri asfaltati.

Di prim’ordine la dotazione di accessori e la strumentazione di bordo tra le più complete mai viste su una moto di questa categoria. Completissima la strumentazione, dotata di tachimetro, contagiri, termometro acqua, livello carburante e spie varie dotate di check. Non da meno la lista degli accessori che comprende tra l’altro: portapacchi in foam poliuretanico, sella a sgancio rapido, indicatori di direzioni filo carenatura, paramani, protezione faro posteriore, paradisco e protezione pinza posteriore, tappo serbatoio a bocchettone in alluminio il tutto completato da una carenatura ben realizzata e da verniciature di ottima qualità.