Autore Topic: Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia  (Letto 11189 volte)

Offline bigbore

  • Utente d'Elite
  • Post: 5581
  • Sesso: Maschio
  • Skype: GILERA GSA uber alles
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #90 il: 28 Novembre 2018, 16:58:14 »
Io per Federosso nutro tutta la stima del mondo, solo una cosa di lui non capisco, ma perche compra le alfa? hehehe :P

Forzaaa facci sapere come va!

non ti preoccupare, smetterà di comprarle quando......

http://motori.quotidiano.net/autoemotonews/alfa-romeo-maserati-spin-off.htm

Offline federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 10521
  • Sesso: Maschio
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #91 il: 28 Novembre 2018, 17:15:54 »
boni...

per alfa ho un trasporto di quelli "inspiegabili".
Non so nei meandri della memoria a cosa far risalire questa preferenza.

Un po' come provo una certa antipatia per wolkswagen e audi ... ma ovviamente sono consapevole del livello dei prodtti.
È qualcosa che ...boh... non so.

Per Gilera invece... si beh, bel marchio...grande storia... ma di marchi moto che apprezzo e che mi fanno sangue senza un motivo logico ce ne sono molti.

Alfa...
da ragazzino avevo un amico che ancora 16enne prendeva la 75 del padre ... e la distrusse pure su una vetrina in controsterzo.

Forse ancora prima ero amaliato dal cuneo della giulietta anni 80 ...

Un mio cognato (ai tempi) aveva una bellissima 33 red (la prima alfa guidata) ...

Poi da sempre il pallino.
Finalmente riuscii a prendermi una GT 2.0 slespeed nuova nuova, poi una 159 2.4 jtd ... poi una 159 sw 2.0 jtdm ... e adesso sta giulia ...

Problemi?

la GT tanti con il selespeed (la detti via per disperato su questo comparto) e un guida valvole sciupato ma quest'ultimo per colpa mia... ah, anche due volte cambiato il radiatore causa vibrazioni e la vernice dei cerchi che si staccava.
La 2.4 presa con 65.000 km nessuno se non la rottura del parastrappi della puleggia servizi a 120.000km e gli interni super logorati...
la 2.0 presa km0 aveva consumi di olio altini, tre vaschette di espansione raffreddamento, due scambiatori di calore... due sensori olio ... sensore turbina, innesto astina olio.
Il volano cominciava 170.000 km a rallare. Varie volte in officina per spie sempre imputabili a cablaggi vicino ai collettori che si "scaldavano" ...



...Infatti quando poi guidi una moto "tua" ti sembra sempre di essere riuscito a migliorare le cose che non ti piacevano, e anche se...non è così, si gusta più serenamente la guida! eggià... (Duc27)

Offline Matte

  • Utente d'Elite
  • Post: 4770
  • Sesso: Maschio
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #92 il: 28 Novembre 2018, 17:48:34 »
Perchè dopo che ne hai avuta una ti rimane nel cuore, coi suoi pregi ed i suoi difetti

Quindi biscione e bianelli sono la stessa cosa
Parole sacrosante (a prescindere dalle vere motivazioni di Fede) [banana]
Ciao
Paolo
Perché sono qui? Gilera KZ 125

Offline Topogigi

  • Utente d'Elite
  • Post: 2767
  • Sesso: Maschio
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #93 il: 28 Novembre 2018, 20:15:09 »
Federosso complimenti per la bella Macchina!
 Premetto  che le Alfa che ho provato non sono antecedenti a gli anni 70.
Personalmente non sono mai stato un entusiasta dell'Alfa tranne che per il fattore estetico.  Pur avendo provato molte auto non mi sono mai sembrate così speciali forse perché per me l'auto in primis deve essere affidabile e da quando l'Alfa e finita nel calderone  FIAT ora FCA  è definitivamente morta.  Giulietta e Giulia sono due auto esteticamente  accattivanti (più bella la Giulia!) speriamo che chi gestisce questo marchio storico si sia dato come obiettivo primario non la corsa alla cavalleria pura ma piuttosto la qualità della componentistica varia, in bocca al lupo.
Usa la TESTA, Luke...

Offline federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 10521
  • Sesso: Maschio
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #94 il: 28 Novembre 2018, 21:24:47 »
Io per Federosso nutro tutta la stima del mondo, solo una cosa di lui non capisco, ma perche compra le alfa? hehehe :P

Forzaaa facci sapere come va!

non ti preoccupare, smetterà di comprarle quando......

http://motori.quotidiano.net/autoemotonews/alfa-romeo-maserati-spin-off.htm


Non ho capito la nota.
Perché dovrei smettere di comprarle?
Cioè... ovvio che del futuro un c'ė certezza ma non ho capito l'articolo in relazione alla preferenza che ho per questo marchio.
...Infatti quando poi guidi una moto "tua" ti sembra sempre di essere riuscito a migliorare le cose che non ti piacevano, e anche se...non è così, si gusta più serenamente la guida! eggià... (Duc27)

Offline federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 10521
  • Sesso: Maschio
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #95 il: 28 Novembre 2018, 21:27:09 »
Federosso complimenti per la bella Macchina!
 Premetto  che le Alfa che ho provato non sono antecedenti a gli anni 70.
Personalmente non sono mai stato un entusiasta dell'Alfa tranne che per il fattore estetico.  Pur avendo provato molte auto non mi sono mai sembrate così speciali forse perché per me l'auto in primis deve essere affidabile e da quando l'Alfa e finita nel calderone  FIAT ora FCA  è definitivamente morta.  Giulietta e Giulia sono due auto esteticamente  accattivanti (più bella la Giulia!) speriamo che chi gestisce questo marchio storico si sia dato come obiettivo primario non la corsa alla cavalleria pura ma piuttosto la qualità della componentistica varia, in bocca al lupo.

 :up: grazie.
...Infatti quando poi guidi una moto "tua" ti sembra sempre di essere riuscito a migliorare le cose che non ti piacevano, e anche se...non è così, si gusta più serenamente la guida! eggià... (Duc27)

Offline federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 10521
  • Sesso: Maschio
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #96 il: 08 Dicembre 2018, 17:02:26 »
attendo con ansia!

 :rotolol: :rotolol: :rotolol:

ecco qua le impressioni dopo i primi km un po' più seri.

1200 km e un paio di settimane.

direi che una scremata di impressioni si possa fare.

Spesso farò riferimento alla 159 2.0 jtdm che avevo prima per ovvi motivi di conoscenza approfondita del modello.

percorso quotidiano fatto in questo periodo:
circa 33km x 2 (a.r.)
di cui
-10 km collina
-16 km superstrada veloce
-5 km città di cui 4 a traffico intenso

consumo medio segnato 13 km/l

lo scorso fine-settimana mi sono concesso una sgaloppata per strade di collina.


Beh, la sensazione immediata è quella di aver fatto un salto generazionale proprio a riguardo del concetto di veicolo e interazione con la guida..

Nello specifico i tanti aiuti per la guida o per la sicurezza di guida hanno facce che non sempre comprendo per come sono stati programmati.

I primi tempi sono serviti ad abituarmi al cambio automatico.

Ma di tutto questo ne parliamo magari successivamente.

La parte che più ci interessa è il "come va".

COME UN TRENO!

la tenuta è ben oltre quelli che al momento sono i miei limiti mentali.
Sembra che per quanto mi sforzi di sentire una perdita anche minima di aderenza la GIULIA mi sorrida assecondandomi beffarda quasi a dire: "mbè?! dovrei scompormi per così poco?..."

Da dire che l'inserimento ancora non l'ho capito, entro come con la 159 che aveva una buona tenuta anche se soggetta al coricamento e , complice un autobloccante elettronico, una tendenza a recuperare il sottosterzo, tirandosi il muso dentro, con l'affondo del gas.
Così facendo mi ritrovo, adesso, a girare molto stretto e fin troppo anticipato... insomma, alla fine la "tengo" troppo e per farla scorrere devo correggere rendendomi conto di essere fin troppo lento con la velocità di ingresso.
Per non parlare della diferenza percepibile del posteriore che spinge rispetto all'anteriore che tirava.

L'elettronica, sia come gestione potenza che come trasmissione della coppia sull'anteriore, interviene ma l'accenno di sovrasterzo lo si avverte e lo si può usare per l'uscita.

ma, ripeto, sono ancora lontanissimo dal farla scomporre, anzi... la sensazione è costantemente di non sfruttare per niente la potenzialità di assetto.
Questo anche tenendo il settaggio soft delle sospensioni.


Il motore: beh, 210cv gestiti elettronicamente non sono da paura... ma sufficiente a toglierti d'impaccio e tenere media elevate.
Il coppione si sente tutto e col cambio in manuale i 100 km/h arrivano che manco ti rendi conto.

Ecco, impressionante la sensazione di controllo e sicurezza generali, quasi senza accorgerti ti ritrovi a velocità ben superiori a quello che ti potresti immaginare e di cui ti rendi conto solo guardando il tachimetro.

Assetto: da paura... la parola giusta per me è perfetto.
Non so se sono le sospensioni elettroniche ma il confort (e monto 19") è elevato ma l'auto la senti sempre sulla strada e hai la percezione completa di dove siano le ruote.
Beccheggio e caricamenti laterali sono quasi impercettibili.
Lascio solo immaginare cosa diventa quando attivo la posizione hard del setup.

Freni:
questa versione ha l'impianto maggiorato. Ma la particolarità è che ha , credo sia la prima auto ad averlo di serie, il comando freno drive by wire.
Potenza, merito anche dei pneumatici pzero, elevatissima ma con una modularità senza paragoni.
Il sistema infatti è in grado di percepire la velocità con cui azioni il freno e la forza che impieghi per "capire" che tipo di frenata richiedi e ... quella senti.
Avevo dubbi prima di provarlo bene...ma sul serio riesce rendere la forza cercata.
Ottima anche la mancanza di pulsazioni quando interviene l'abs. aiuta a percepire una sensazione di guida più diretta anche se è l'esatto opposto.

Cambio:
le alfa hanno questo concetto D N A  , sono tre preset che vanno a influenzare i vari parametri dell'auto: potenza, risposta accelleratore, risposta cambio ...etc.
D = sfrutti a pieno le caratteristiche del veicolo
N = una buona via di mezzo adatta per la guida quotidiana
A = "economica" ...

In modalità D il cambio è velocissimo , in manuale poi diventa una delle cose più divertenti provate.
In N si sente un po' la cambiata lunga che col convertitore fa la brutta impressione di una frizione finita ... ma alla fine ancora è accettabile a patto di richiamare manualmente in scalata se si vuole un po' di brio.
In A la macchina fa proprio schifo... il cambio si trascina in modo pietoso tra una marcia e l'altra, e la macchina in generale risponde come un ciuco agli input inviati di acceleratore e cambiata.

Handlig: wow!
ahahahah, boh?! freni drive by wire, acceleratore drive by wire... sterzo drive by wire ... sospensioni elettroniche, controlli vari...
I puristi storceranno il naso e avranno già chiuso la lettura...
se non l'avete provata (questa o altre situazioni analoghe) non si può spiegare.
Tu sali e sei prevenuto: "fa tutto i' computere", sei su una playstation...  ;)

Beh, il risultato vero è che nonostante tutto, per merito forse di algoritmi che cominciano a essere molto accurati, senti sempre l'auto in mano.
Sterzo direttissimo, sospensioni efficaci, telaio rigido... comandi giustamente duri e dal feedback "reale" fanno si che hai sempre la percezione di dove si trovi spazialmente l'auto e di dove stia per andare.
L'efficacia di guida è massima.
I trasferimenti di carico percepiti come ripercussioni sulla scocca sono minimi e prevedibilissimi.

Sullo sterzo un piccolo appunto: la logica del feedback non l'ho compresa subito. La 159 aveva l'idroguida, altre auto che uso spesso (gPunto vecchia di Chiara e la nuova C3) il comando elettrico che risulta molto morbido in manovra e si indurisce a seconda della velocità
La Giulia ha, come detto, uno sterzo direttissimo ma sembra avere una gestione del ritorno di forza basato più sul tipo di guida che percepisce o sull'andamento della strada che non sulla velocità pura.
Il risultato percepito all'inizio era un ritorno di forza strano: si induriva anche in curve a bassa velocità o restava leggero anche in curvoni autostradali.
Quando ho cominciato a forzare le andature invece ho cominciato a capire collegando la resistenza percepita alla forza e velocità con cui io stavo guidando sul volante.
Per fare un confronto: l'ammortizzatore di sterzo elettronico di una moto.
Reagisce alla velocità delle sollecitazioni (sia trasmesse dal pilota che dalla ciclistica) e non alla velocità del veicolo.


quindi, dal punto di vista del piacere di guida la GIULIA la promuovo senza mezzi termini.
Nelle prime prove degli esperti è stata definita, su questo aspetto, il nuovo punto di riferimento della categoria... non posso che concordare.

Purtroppo ci sono anche ombre e riguardano

QUALITÀ' PERCEPITA, confort - hanno fatto un bel lavoro e la qualità percepita è alta. Con un grande "ma".
infatti appena qualcosa non è sotto gli occhi (il retro del piantone, il sotto di una tasca, etc...) subito ci si accorge della rpesenza di stampate un po' frettolose o assemblaggi non precisi.
Da dire che a causa del mio lavoro ho un po' di occhio clinico su queste cose...non so se un utente normale le percepisca.
Il bagagliaio, onestamente ampio, non ha il minimo punto di ancoraggio per una retina ne un vano chiuso a parte per piccoli oggetti di servizio.
Nota positiva la scoperta che i sedili posteriori, se pur sportivi, sono abbattibili.
In fase d'ordine questa cosa sembrava non possibile come optional ne come presenza di serie. Da dire che a causa della conformazione molto scavata il terzo ospite nel mezzo è meglio che si metta nel bagagliaio che forse è più comodo.
I sedili anteriori molto avvolgenti, di serie sono con sagoma sportiva, e fanno il loro, molte le regolazioni elettriche ma purtroppo io non sono riuscito a trovare un confort ideale a causa della mancanza del basculaggio.
In pratica mi viene a mancare un supporto al sottocoscia della gamba destra creandomi una certa tensione sui nervi della schiena. Penso di risolvere facendomi fare un cuscinetto di un 20mm.
Questo l'ho trovata una grossa pecca, forse la peggiore individuata per adesso.


ELETTRONICA, infotainment e AIUTI:
ha il cruise control adattivo (una volta impostato frena e riaccellera da sola per mantenere la distanza di sicurezza) che funziona benissimo ed è pure piacevole in certe situazioni di traffico intenso.
Ma, ad esempio, ha l'avvertimento anti collisione e forse è un po' troppo preciso : capita che suoni anche se passi in velocità in una S cittadina e percepisce l'ostacolo frontale che in realtà è il segnalatore di curva...
Anche lo startestop non è disinseribile di dafault e ci ho passato diversi km prima di abituarmi alla macchina che si spegne ogni volta che mi fermo. Da dire che ormai ci ho fatto l'abitudine e quasi non ci penso più.
Stessa cosa per la modalità N dei preset: ogni volta che rimetti in moto la macchina riparte in N e start e stop inserito.
La telecamera posteriore ha una risoluzione un po' bassina ma le linee guida riportate sono molto precise e utili.
Un po' easy anche i devio senza retroilluminazione dei simboli di funzione.
Ultimo appunto riguarda alcune mancanze sul display: non ho la possibilità di avere il consumo immediato se non tramite una linea grafica di non immediata lettura e l'indicazione della pressione gomme che, pur rilevandola, la si deve andare a cercare e richiamare nei sottomenù della consolle centrale.

Tiriamo delle prime somme?

Scordandosi ormai gli amarcord di auto nude e crude, la GIULIA si presenta come una macchina che da notevoli sensazioni di guida, sviluppata con il chiaro intento (ben riscontrato) di fare un'auto da guidare e a cui chiedere "risultati"appaganti.
Vuole essere una berlina sportiva e non una super-berlina cruiser. (anche il serbatoio è piccoletto).

In questo, probabilmente per i soliti motivi di costi, ci sono alcuni compromessi di finiture ma devo dire che sono ben celati e percepibili solo da occhi indagatori molto puntigliosi.

Ovviamente, come detto, ancora sono lontano dal sentire le vere performance possibili, ma credo che sul piano guida il giudizio non potrà che migliorare. Giudizio che già adesso, dopo una manciata di km, è alto.
« Ultima modifica: 08 Dicembre 2018, 17:21:25 da federosso »
...Infatti quando poi guidi una moto "tua" ti sembra sempre di essere riuscito a migliorare le cose che non ti piacevano, e anche se...non è così, si gusta più serenamente la guida! eggià... (Duc27)

Offline bigbore

  • Utente d'Elite
  • Post: 5581
  • Sesso: Maschio
  • Skype: GILERA GSA uber alles
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #97 il: 08 Dicembre 2018, 21:56:24 »
insomma il giocattolo nuovo soddisfa (per ora) le aspettative.
Prima o poi però dovrai fare un trattamento disintossicante guidando una panda 30 anni 80.

Offline federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 10521
  • Sesso: Maschio
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #98 il: 08 Dicembre 2018, 23:03:19 »
Beh la prima auto ė stata una fire 5 marce 750...
E sarebbe la chiusura del cerchio.
...Infatti quando poi guidi una moto "tua" ti sembra sempre di essere riuscito a migliorare le cose che non ti piacevano, e anche se...non è così, si gusta più serenamente la guida! eggià... (Duc27)

Offline Matte

  • Utente d'Elite
  • Post: 4770
  • Sesso: Maschio
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #99 il: 09 Dicembre 2018, 00:23:52 »
Mi fa piacere leggere quanto hai scritto, ossia che nel complesso è un'ottima macchina,  quando sarò ricco la comprerò di sicuro :walker:



PS: ex possessore di panda 30, quanto la odiavo....... :fuma: :rotolol:
Ciao
Paolo
Perché sono qui? Gilera KZ 125

Offline federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 10521
  • Sesso: Maschio
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #100 il: 09 Dicembre 2018, 07:29:37 »
Matte, direi di più. NEl complesso per questi mille km è una macchina eccezionale per ciò che riguarda la guida.
Per quello che riguarda l'affidabilità invece non posso ne voglio sbilanciarmi con i miei 1200 km.
Però sul forum dedicato a cui mi sono iscritto di grossi problemi per adesso non ne ho letto.
Solite cosine più o meno random più o meno gravi ma che non fanno statistica.

Per adesso la pecca più grossa che ho riscontrato , ma non non ho letto di altri, è il non riuscire a trovare una configurazione di seduta adatta alla mia postura.
____
Panda 30 mai guidata, neppure la 45.

ma la 750 fire era l'auto di famiglia quando ho preso la patente e che i miei genitori hanno condiviso con me per 3 o 4 anni fino a che non ho avuto la mia prima auto "personale" (X-1/9 1.5)  .

Inutile dire quanti bei ricordi ho legati a quella pandina.
...Infatti quando poi guidi una moto "tua" ti sembra sempre di essere riuscito a migliorare le cose che non ti piacevano, e anche se...non è così, si gusta più serenamente la guida! eggià... (Duc27)

Offline Filippo

  • Administrator
  • Utente d'Elite
  • Post: 14693
  • Sesso: Maschio
  • Skype: filippo.rc
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #101 il: 09 Dicembre 2018, 07:49:26 »
Pensa alla tua panda con le sospensioni a balestra ed il motore della 126
Fidatevi di ciò che scrivo, non è farina del mio sacco. O me l'hanno suggerito oppure l'ho visto scritto da qualche parte visitors can't see pics , please register or login

Offline federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 10521
  • Sesso: Maschio
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #102 il: 09 Dicembre 2018, 08:06:28 »
La prima 4x4 invece era derivata dalla 45?
L'aveva un amico e ci si divertiva nei campi.
...Infatti quando poi guidi una moto "tua" ti sembra sempre di essere riuscito a migliorare le cose che non ti piacevano, e anche se...non è così, si gusta più serenamente la guida! eggià... (Duc27)

Offline bigbore

  • Utente d'Elite
  • Post: 5581
  • Sesso: Maschio
  • Skype: GILERA GSA uber alles
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #103 il: 09 Dicembre 2018, 09:52:30 »

Offline Filippo

  • Administrator
  • Utente d'Elite
  • Post: 14693
  • Sesso: Maschio
  • Skype: filippo.rc
Re:Per Federosso.....ovvero nuova Alfa Giulia
« Risposta #104 il: 09 Dicembre 2018, 12:35:35 »
dimenticavo quel meraviglioso sedile posteriore ad amaca :nooo:
Fidatevi di ciò che scrivo, non è farina del mio sacco. O me l'hanno suggerito oppure l'ho visto scritto da qualche parte visitors can't see pics , please register or login