Autore Topic: La (s)fortuna si diverte ...  (Letto 513 volte)

Offline alex67

  • Utente Assiduo
  • Post: 723
  • Sesso: Maschio
La (s)fortuna si diverte ...
« il: 19 Aprile 2021, 15:54:25 »
Amici del forum , gileristi ardenti di passione eccomi qua con un caso che non so come definire ......Anni di studio non sono bastati e non trovo legittimamente una parola per dare la giusta dimensione al caso che vado ad esporVi.
Anticipo solo che ha del grottesco e del paradossale ......
Purtroppo sono cose che accadono.
Allora una persona viene da me e mi espone un caso che pare un colpo di fortuna ....Questo soggetto (illustre architetto della città giuliana di Trieste) ha per le mani una Gilera NTE 500 in condizioni da restauro (non so infatti quanto possa reggere se restasse così).
I problemi che il medesimo mi espone sono i seguenti .
La targa è ancora quella RE (Regio Esercito), il mezzo è ancora dotato della Breda d'ordinanza (ma non credo che funzioni in quello stato) ed in più reca anche un simbolo che al tempo del governo vigente andava di grande moda mentre oggi....
Il rinvenimento del mezzo è avvenuto in modo casuale ed ora è si una bella occasione ma anche una discreta patata bollente per le mani.
I permessi , le autorizzazioni e le varie carte necessarie SOLO e dico SOLO per poterla sistemare farebbero impallidire anche il più sadico dei burocrati più convinti......I costi sono da ululato alla luna e poi sarebbero solo limitati al recupero.
Vi è un piccolo spiraglio relativo al recupero dei mezzi storici ma gli accertamenti ed in controlli dopo alcuni fatti recenti inducono il richiedente ad una certa prudenza.
Direi che la carica dei 600 a Balaclava (Ottobre del 1845) è a confronto una operazione logica e sensata.
Mi sono preso del tempo per studiare la questione ma francamente sentendo quello che dicono altre persone che hanno intrapreso questo passaggio in passato l'orizzonte non è prorpio roseo o luminoso .....per cui......
Bastrerebbe un poco di buon senso ed elasticità mentale e di una interpretatio legis estensiva ma queste cose sono fantascienza al momento...
Vi terrò informati rispettando privacy e deontologia professionale.
I Vostri commenti e le Vs osservazioni sono graditissimi ...

Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo

Offline DAKOBG

  • Administrator
  • Utente d'Elite
  • Post: 4322
  • Sesso: Maschio
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #1 il: 19 Aprile 2021, 16:14:46 »
Se non sbaglio, questo sarebbe pane per Apelle. [huh]
1-0
GUAI CHI PER IL FUTURO NON TIENE IL PASSATO PRESENTE!

Offline anbagnol

  • Utente d'Elite
  • Post: 1255
  • Sesso: Maschio
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #2 il: 19 Aprile 2021, 17:17:58 »
prima di tutto bisogna sapere lo stato giuridico attuale. E' stato venduto ad un'asta dell'esercito?  e' stato alienato dall'esercito?
essendo un mezzo cosi' anziano, un restauro diventa sicuramente impegnativo, anche questo dipende dallo stato effettivo del mezzo.
Cmq prima di tutto devi avere certezze sullo stato giuridico del mezzo, poi con le tecnicnologie odierne si fa tutto, meccanicamente che giuridicamente.

Io negli anni 70 (quando cercavo un Saturno-trovato) non presi una moto simile perche aveva il coperchio della scatola distribuzione rotta e non si trovava il ricambio [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[
 
anbagnol50

Offline yumax

  • Utente d'Elite
  • Post: 2687
  • Sesso: Maschio
  • lu le dur ma mi moli no!!
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #3 il: 19 Aprile 2021, 18:24:33 »
prima di tutto bisogna sapere lo stato giuridico attuale. E' stato venduto ad un'asta dell'esercito?  e' stato alienato dall'esercito?
essendo un mezzo cosi' anziano, un restauro diventa sicuramente impegnativo, anche questo dipende dallo stato effettivo del mezzo.
Cmq prima di tutto devi avere certezze sullo stato giuridico del mezzo, poi con le tecnicnologie odierne si fa tutto, meccanicamente che giuridicamente.

Io negli anni 70 (quando cercavo un Saturno-trovato) non presi una moto simile perche aveva il coperchio della scatola distribuzione rotta e non si trovava il ricambio [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[ [asino[

e io ho buttato sotto una pressa un Rumi sport 125 perchè puzzava di stantio e non trovavo i documenti......per l'airone del 36 fatto a pezzi con la mazza ve ne parlo un altra volta... [asino[ [asino[ [asino[

Offline yumax

  • Utente d'Elite
  • Post: 2687
  • Sesso: Maschio
  • lu le dur ma mi moli no!!
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #4 il: 19 Aprile 2021, 18:26:30 »
I restauri sono quasi sempre a perdita amenochè non te li commissiona qualche paperone che per vari motivi vuole a tutti i costi quella moto lì.
Se il restauro lo fa un umano normale ci rimette solo dei soldi....amenochè........il restauro gli serve per investimento.......

Offline Apelle

  • Utente d'Elite
  • Post: 6412
  • Sesso: Maschio
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #5 il: 19 Aprile 2021, 22:59:43 »
Alex, vediamo un po' di capirci qualcosa e partiamo dall'inizio.

Quale è il problema principale?

Se è il restauro, beh, lì non ci sono misteri e la definzione l'hai già data efficacissimamente tu con la splendida espressione "costi da ululato", peraltro sempre valida per mezzi di tale anzianità, per di più làddove sia anche solo possibile farlo, il restauro.

Non so interpretare invece quello che dici circa "permessi, autorizzazioni e carte varie": cosa intendi?
Voglio dire, al di là della provenienza "ventenniale" e della dotazione di bordo, alla fin fine dovrebbe sempre ricadere nella normale fattispecie del mezzo privo di documenti, ergo Procedura B di FMI e via.

Poi vabbè. mi pare di capire che il caso di specie non sia così semplice, dato che, con rinnovata chiarezza espressiva, citi quegli "accertamenti [e] controlli dopo alcuni fatti recenti inducono il richiedente ad una certa prudenza".
Che di nuovo non so interpretare, dalla semplice enunciazione ma che, visto che li citi, mi fanno pensare a problematiche giuridiche.

E allora si torna (senza passare dal VIA!) alla corretta argomentazione di Anbagnol: è indispensabile - ma proprio nel vero senso della parola, cioé non è dispensabile, evitabile - chiarire lo status giuridico del veicolo.
Senza chiarezza su quel punto, a mio avviso è sconsigliabile categoricamente qualsiasi azione.
« Ultima modifica: 19 Aprile 2021, 23:21:10 da Apelle »
"dicono che quelli con gli occhi azzurri hanno la testa piena d'acqua... pensa quelli con gli occhi marroni"

Offline Andrea Righini

  • Utente Assiduo
  • Post: 544
  • Sesso: Maschio
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #6 il: 20 Aprile 2021, 07:55:38 »

E allora si torna (senza passare dal VIA!) alla corretta argomentazione di Anbagnol: è indispensabile - ma proprio nel vero senso della parola, cioé non è dispensabile, evitabile - chiarire lo status giuridico del veicolo.
Senza chiarezza su quel punto, a mio avviso è sconsigliabile categoricamente qualsiasi azione.


Giustissimo , comunque io passerei dalla più vicina Caserma dei Carabinieri o all'Ufficio Armi della Polizia per denunciare il ritrovamento della mitragliatrice , funzionante o no non interessa è un'arma da guerra ed è meglio concordare la riconsegna
« Ultima modifica: 20 Aprile 2021, 14:29:40 da DakoBox »
Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi.
L'enduro non è uno sport di contatto, è uno sport di collisione... il ballo è un sport di contatto !!

.... la frase non è mia , l'ho adottata

Offline alex67

  • Utente Assiduo
  • Post: 723
  • Sesso: Maschio
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #7 il: 20 Aprile 2021, 08:42:55 »
Grazie a tutti carissimi amici !
Allora rispondo con ordine.
Il mezzo è stato ritrovato in un edificio che stava per essere demolito.
La documentazione non esiste e non credo che sia facile trovarla.
Forse risalendo attraverso la matricola della tabella (targa)...
Il problema è che si tratta ancora di materiale militare e che è ancora soggetto a censura per via dei simboli e dei vari "amenicoli" che porta...
Lo stato di conservazione non è malvagio ma la Breda (fortuna) è inutilizzabile.
Per il resto temo possa essere ancora valutato come materiale bellico e qui entriamo in una palude che quella incontrata dal tosco poeta nel viaggio agli inferi è nulla ......e poi ha simboli del governo del periodo per cui altro casino cosmico (semplifico) e qui sorgono i problemi per autorizzazioni,permessi, e concessioni .....Per farla breve potrebbe accadere (succede molto più spesso di quello che si pensa) si potrebbe avere il permesso per trasportarla ma non di esporla al pubblico una volta recuperata o viceversa.....
in ogni caso un mega casino galattico e mi tengo basso.
Sto studiando i documenti perchè l'unico caso giuridico di riferimento in qualche modo l'ho trovato con il recupero e restauro di un Fiat G55 modello "centauro" del Museo di Vigna Valle .......Ma per il resto è nebbia fitta.
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo

Offline Apelle

  • Utente d'Elite
  • Post: 6412
  • Sesso: Maschio
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #8 il: 20 Aprile 2021, 10:03:07 »
Alex, non c'è nessuna giurisprudenza pregressa sul caso specifico?

Intendo, almeno a riguardo dello status di materiale militare: immagino che la dismissione, attiva o passiva di mezzi delle forze armate abbia una regolamentazione ben precisa.
"dicono che quelli con gli occhi azzurri hanno la testa piena d'acqua... pensa quelli con gli occhi marroni"

Offline Andrea Righini

  • Utente Assiduo
  • Post: 544
  • Sesso: Maschio
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #9 il: 20 Aprile 2021, 11:16:52 »
Per quanto riguarda il motociclo io caverei le targhe e procederei come veicolo d'origine sconosciuta , tanto dai militari è stato dato sicuramente per disperso o distrutto .

Per l'arma insisto a denunciarne il ritrovamento anche se inutilizzabile , così eviti una grana di proporzioni immense .
Se Ti o Vi denunciano per detenzione di materiale bellico non ci voglio pensare , solo d'avvocato devi fare un mutuo .
Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi.
L'enduro non è uno sport di contatto, è uno sport di collisione... il ballo è un sport di contatto !!

.... la frase non è mia , l'ho adottata

Offline alex67

  • Utente Assiduo
  • Post: 723
  • Sesso: Maschio
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #10 il: 20 Aprile 2021, 14:46:35 »
Alex, non c'è nessuna giurisprudenza pregressa sul caso specifico?

Intendo, almeno a riguardo dello status di materiale militare: immagino che la dismissione, attiva o passiva di mezzi delle forze armate abbia una regolamentazione ben precisa.

Esimio e stimatissimo,
sempre sul pezzo come un vero grifone !
Allora questo caso di ritrovamento richiede una certa cura perchè il mezzo è stato ritrovato in un edificio destinato alla demolizione.
Si potrebbe trattare di un abbandono da parte di un disertore o anche da parte di un soldato fuggito per scampare a morte certa (rastrellamenti di più fazioni in conflitto)Cosa che pare da queste parti sia stata abbastanza frequente anche dopo il 25 aprile del 1945....Infatti in questa regione territoriale le tensioni ed i conflitti si sono protratti sino ad oltre il 1956 .......
Per cui al momento si può solo parlare di  esercitare un possesso e non una propietà.
Anche perchè , qualora , l'ente che possedeva l'edificio potrebbe al massimo  dichiarare il pezzo una "inutile ferraglia" e smantellarla come metallo da riciclo.
I mezzi militari con  conservata capacità  bellica - presunta o realmente attiva- se ritrovati andrebbero riconsegnati d'ufficio con denuncia ufficiale alle autorità.
Qui siamo in una condizione limite perchè nessuno sapeva che vi fosse uno spazio del genere nell'edificio-era una sorta di  moto murata....
Sto studiando una soluzione da proporre al richiedente che non crei problemi a nessuno e che gli consenta di non avere spese, esborsi ed altre problematiche legali in merito a questo ritrovamento "fortunoso".
I primi "sondaggi" eseguiti hanno tutti dato medesima risposta. Fare intervenire le autorità con una denuncia ed una dichiarazione di incosapevole possesso del bene ritrovato (non specificato nelle piante e nelle carte documentali del catasto e del tavolare.
Costo dell' operazione (una via di mezzo di un doppio stipendio bimestrale e costi accessori) abbastanza doloroso.
Prometto che appena ho un quadro generale chiaro e didascalico Vi terrò aggiornati.
restate sintonizzati ..........

Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo

Offline bigbore

  • Utente d'Elite
  • Post: 5931
  • Sesso: Maschio
  • Skype: GSA: what else
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #11 il: 20 Aprile 2021, 15:16:01 »
se non ci fosse stata l'arma da fuoco? E se le caratteristiche insegne del "ventennio" non ci fossero e nemmeno la targa? cambia qualcosa? Non sarebbe così davvero "inutile ferraglia"?



"Ecci alcuni che altro che transito di cibo e aumentatori di sterco chiamar si debbono, perché per loro alcuna virtù in opere si mette; perché di loro altro che pieni e destri non resta”.

Offline federosso

  • Utente d'Elite
  • Post: 10884
  • Sesso: Maschio
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #12 il: 20 Aprile 2021, 15:49:38 »
Però ci sono!
 :piove:
...Infatti quando poi guidi una moto "tua" ti sembra sempre di essere riuscito a migliorare le cose che non ti piacevano, e anche se...non è così, si gusta più serenamente la guida! eggià... (Duc27)

Offline alex67

  • Utente Assiduo
  • Post: 723
  • Sesso: Maschio
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #13 il: 20 Aprile 2021, 16:22:51 »
Bella domanda Bigbore.....caso molto complesso.
Dipende sempre da tre cose : 1 questioni di opportunità ed interessi ;
                                        2 interesse per il atrimonio culturale ;
                                        3 voglia di sbattersi per salvare certe cose.
Se può interessare al fine di rappresentare un semplice esempio qui si trovò in maniera similare uno scrittoio da campo appartenente al Primo Console di Francia ...bene fu "conservato" in una cantina e quando i geni si degnarono di andarlo a prendere questo era diventato una colonia/villaggio vacanze per tarli tanto che non salvarono che le parti metalliche tra cui la sua famosa iniziale ...la N ......
E mi pare che la cosa sia particolare.
Federosso saggiamente osserva con sagacia .....
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo

Offline 250NE

  • Utente Assiduo
  • Post: 528
  • Sesso: Maschio
  • gilera 250NE
Re:La (s)fortuna si diverte ...
« Risposta #14 il: 20 Aprile 2021, 22:59:43 »
ciao avendo seguito il restauro del G55 che citi, Centauro era il nome dell'aereo, non ho capito il nesso con il tuo problema, era un G59 esposto in un parco pubblico a Novara, privo di armi e di qualsiasi altra arma, per cui l'AMI, ha ricavato un G55 motore Daimler Benz DB605. Poi NTE500?, VLE o LTE?, hai delle foto?.

in ogni caso un mega casino galattico e mi tengo basso.
Sto studiando i documenti perchè l'unico caso giuridico di riferimento in qualche modo l'ho trovato con il recupero e restauro di un Fiat G55 modello "centauro" del Museo di Vigna Valle .......Ma per il resto è nebbia fitta.
[/quote]
quando l'enduro si fece "DURO",io comprai un 250 gilera