Post recenti

Pagine: 1 2 3 [4] 5 6 7 8 9 10
31
Avevo dimenticato i carburatori a depressione Mikuni.
Aldo sei il solito sognatore, vada per il risparmio ma con quel materiale avresti solamente rovinato una paio di carburatori originali e saresti impazzito nella messa a punto, sembra (!) :fiufiu: :fiufiu:  molto più facile mutuare i due corpi farfallati che proponeva Tizio, oppure quelli del Minarelli delle Yamaha 660, la mia vittima sacrificale preferita.


32
Motore / Re:collettore scarico nordwest che sfiata
« Ultimo post da supermaxie il 30 Novembre 2021, 18:06:14 »
Oggi ho comprato due rondelle in rame, una per collettore da quello che mi avete scritto, sono molto duttili, stringendo si dovrebbero schiacciare e spero di risolvere il problema,ovvio metterò sempre un po'di mastice per le guarnizioni,per tenerle anche ferme durante il montaggio, grazie per l aiuto
33
In teoruia per ovviare al problema batsa sostituire la membrana...
Ricordo anni fa un amico che doveva revisionare il TK doppio corpo del Tenerè 660 (primario 30 mm, secondario 39 mm, serve due valvole di aspirazione anzichè una).
Intanto che lui aspettava i ricambi ordinati, io gli comprai su ebay un carburatore competo usato (130 €).
Arrivò e lo montò. andava benissimo.
Solo che nel frattempo erano arrivate la membrana del secondario e  quella piccola della pomap di ripresa: mi pare costasse 160 € la grande  e circa 40 € la piccola!!!!

Io le prendo su Aliexpress e costano circa 26 €.
Per ora vanno...
34
Che poi a ben vedere il vero colpevole della lentezza del Teiky e' la membrana del corpo a depressione: avete mai fatto caso che se spalancate dopo tanto tempo che girate bassi il motore e' lento a salire mentre invece se arrivate da un paio d'ore d'autostrada gira che e' una bellezza? Gomma indatta che si secca, diventa dura e funziona a scatti.
Di certo chi revisiona i carburatori se n'e' accorto: spesso non si riece a rimettere il bordo nella sua sede.
La lasci una notte in bagno di benzina e ti capita l'opposto, sborda e non entra.
Tocca aspettare il momento giusto. Roba da matti.
Poi bagnandola di benzina torna morbida e funziona bene ma lasci la moto ferma sei mesi e ci vuole un bel po' prima che si pigli.
Ci sono i Kehin CVK a depressione che vanno come bombe, difficile distinguerli dagli FCR: provi a vedere le menbrane e son morbide ed elastiche, il pistone scorre facilmente e senza impuntamenti.
35
Bar Interno 4-ruote / Re:Vendita on-line, pagamento tramite corriere...
« Ultimo post da Tizio.8020 il 30 Novembre 2021, 15:59:50 »
Ah, come compratore e fruitore di servizi Paypal è comodissimo!
Solo che si paga : costa al venditore il 4,75% come minimo, più tutte le Clausole vessatorie che applicano come pare a loro!
 
36
Bar Interno 4-ruote / Re:Vendita on-line, pagamento tramite corriere...
« Ultimo post da federosso il 30 Novembre 2021, 15:49:56 »
non immagino questa "cattiveria" nei confronti dei venditori.

Da compratore devo dire che mi trovo molto bene con paypal ogni volta che posso usarlo.

Ma ovviamente mi spiace per gli onesti venditori vessati.
37
Si fa' ma non sono mica quisquilie, non è che fasta prendere ecc. ecc...bisogna avere determinate competenze che io non possiedo.
38
Ammiro il fascino della sfida, la passione per il bi4 si sente forte in tutti noi e la volontà di aggiornare un motore di cui tutti siamo affascinati e forse in Gilera ci stavano anche lavorando ( o me lo sono solo sognato), lo ritengo un grande esercizio di stile ma non è un po' anche accanimento terapeutico?
Ora mi caccerete lo so  :embarassed:
39
L'idea è bella e fattibile, e se già con la moto originale si supera la Revisione, con la I.E. i problemi dovrebbero essere ancora meno.
Io solo per quello stavo provando a montarla sui 2 tempi!
Ma se basta usare i corpi farfallati del Pegaso I.E. o dle T-Max, si fa.
40
quando ai tempi del nordwest avevo abbozzato un progetto di I.E. avevo pensato il tutto in modo "bigboriano" (ovverosia economico e accrocchiato giusto per fare felice il topastro) quindi geniale e rivoluzionario!
Ero partito dalla considerazione che in sostanza non mi interessava abbattere gli inquinanti promuovendo il Bi4 da euro sottozero a magari 3-4-5 ma superare le intemperanze dei carburatori sperando inoltre in un certo incremento prestazionale. Poi il tutto aveva più la valenza di uno studio di fattibilità che non vincere il mondiale supermotard (che avrei comunque vinto se solo avessi partecipato  :fuma:  ).


Prendendo spunto dai vecchi impianti IE euro 1-2 di fiat e altri, i cosiddetti SPI (single point injection che richiede molti meno sensori) o carburatori elettronici che dir si voglia, avevo pensato di "elettronicizzare" i carburatori del Bi4 risolvendo il problema di farci stare dei corpi farfallati in una zona parecchio critica come ingombri. I TK venivano lavorati levando getti e spilli e tappando i passaggi, la staffatura del movimento desmodromico la modificavo per fissare il potenziometro di lettura apertura manetta. La grana consisteva nel prelevare da un impianto FIRE 1000-1200 tutto il cablaggio, centralina, pompa, sensori e carburatore dal quale si preleva l'iniettore. Tutta roba che tutt'ora avrei ma adesso mi manca un nordwest  [CFASD]


difetti della soluzione: roba ingombrante e non pensata per essere prestazionale ma di facilissima reperibilità.





Pagine: 1 2 3 [4] 5 6 7 8 9 10