Gilera-Bi4

Categoria Generale => Bar Interno 4-ruote => Topic aperto da: Mototopo - 29 Giugno 2020, 11:21:04

Titolo: Piloti della domenica
Inserito da: Mototopo - 29 Giugno 2020, 11:21:04
Ieri faccio un giro per le colline dell'appennino tosco-romagnolo in compagnia di mia moglie,  salgo per la strada che porta al passo del muraglione e mi fermo a pranzare a San Benedetto il Alpe.
Durante la salita mi passano flotte di piloti della domenica armati di tute integrali col lo loro moto da mille mila cavalli, vedo scene al limite della follia, passaggi in curva con saponette a terra a velocità folli, nei pochi tratti di rettilineo sembra di essere sul rettilineo del Mugello, insomma una giungla di invasati che giocano la vita propria e quella degli altri.
Dopo pranzo mi avvio in discesa verso casa, arrivato all'abitato di un borghetto di poche case rallento entro i limiti previsti, in senso opposto vedo il primo che sale alla velocità della luce, ginocchio a terra,  poi un secondo, ed infine arriva il terzo fenomeno che arriva lungo in curva, invade la mia corsia e me lo vedo addosso,  per evitare il frontale mi butto a destra sullo spazio destinato a parcheggio accanto le case che costeggiano  la strada, però c'è un auto parcheggiata e riesco a fermarmi a poco centimetri dal paraurti (grazie Liba per avere revisionato l'impianto frenante) il pirla tocca il polpaccio di mia moglie e finisce quasi contro il muro di una casa nella mia corsia
Mia moglie per fortuna non si fa nulla, parcheggio e vorrei prendere la Ducati Hypermotard del fenomeno ma mi trattengo,  è mai possibile che la gente non abbia un minimo di buon senso e amore almeno per la propria vita? Ma tutti questi piloti della domenica perché non vanno in pista così almeno sono più sicuri e si possono anche divertire invece ti lanciare la monetina al mattino sperando che esca testa?
Sono stato anch'io giovane, e ho avuto moto prestanti ma non mai scambiato la stada per la pista!
Per questa volta è andata bene.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Tizio.8020 - 29 Giugno 2020, 11:42:34
  Come ti capisco...

 Quando presi la Nordwest 600, lo feci perchè giravo con una compagnia che aveva moto stradali "Supersport", i giri erano Muraglione, Colla, Raticosa, Giogo etc.
 In meno di due stagioni è successo 7 (SETTE) volte:
 - tipo a scelta cade/urta/si scontra/precipita;
 - Tizio (cioè io) DEVE tornare a Ravenna in moto e ri-tornare sul posto in auto (Fiat Uno60S con carrello portamoto);
 - caricare la moto dell'idiota di turno;
- ritornare a Ravenna;
- scaricare la moto;
- rimessarla;
- smontarla;
- capire cosa si è rotto e cosa invece è salvabile
- cercare i pezzi per il ripristino;
- rimontare/ricostruire il veicolo.

 Il tutto, salvo l'acquisto dei pezzi, ovviamente a MIE spese.
 Considerando che molti li conoscevo a malapena... anche no, grazie.


 L'anno successivo il Nordwest è finito in conto vendita (poi me la sono tenuta causa disinteresse totale!, ma questa è un'altra storia), io ho preso un WR 360 ed ho ricominciato a fare quello che facevo prima, cioè giri in fuoristrada e gare di Motorally ed enduro.
 Si rischia la vita moolto, ma molto di meno.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: fanelliale - 29 Giugno 2020, 11:54:34
È la ragione per cui cerco di scegliere luoghi e strade poco battute.
Ma purtroppo è così.... e la facilità di guida dei mezzi odierni amplifica ancor di più questa situazione.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Apelle - 29 Giugno 2020, 12:38:19
Guarda, sfondi una porta aperta, io ormai ho perso molta della voglia di andare a girare in moto proprio a causa di questi imbecilli, che sfortunatamente sono la stragrande maggioranza del popolo motociclistico.
A partire dalla semplice maleducazione di voler infliggere a tutti i costi e a più persone possibile il rombo della loro moto (fatevi un giro al passo della Scoffera sopra Genova e fermatevi al bar ristorante prima della galleria, c'è l'andirivieni dei cretini che partono dal parcheggio, entrano in galleria e ci aprono, in andata e ritorno, solo per far rimbombare il loro stramaledetto rumore) fino ai comportamenti criminali come quelli che hai descritto, a volte aggravati dal vero e proprio dolo, come quando qualche anno fa io e la mia compagna eravamo andati, ognuno con la sua motoa, al raduno di motocicliste.it in toscana, e sulle strade c'era pieno di pezzi di merd@ con le super-sportive che aspettavano solo le uscite dei gruppi di donne per buttarcisi in mezzo a tutta birra, tagliar loro la strada, chiuderle in ingresso curva con staccate disumane.


D'altronde, se il maggiore forum italiano di motociclismo si chiama "tingavert", e le firme più comuni dei forumer di quello e di altri forum sono quasi sempre inviti ad aprire il gas... cosa ci aspettiamo?
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Topogigi - 29 Giugno 2020, 12:56:03
Capisco che la situazione spesso sia al limite, del resto la madre dei cretini è SEMPRE incinta.
Il maggior forum motociclistico lo dovrebbero rettificare in: "L'asfalt ie' dur"...  tanto per.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: p69 - 29 Giugno 2020, 14:03:08
caspita mi spiace, penso allo spavento che avrete preso in quel momento...... purtroppo a causa di uno di questi deficienti poco tempo fa dalle mie parti ha perso la vita una bambina di 11 anni ed il suo papà che stavano andando tranquilli sulla loro moto quando uno di questi ha sorpassato un furgone (naturalmente senza visibilità alcuna) centrandoli e mandandoli a sbattere contro la montagna al ciglio della strada, mi vengono ancora i brividi solo a pensarci..... Ti è andata molto bene che hai trovato uno slargo.
C'è una famosissima strada che dalla pianura vicentina sale all'altopiano di asiago "Il Costo", scenario di innumerevoli incidenti letali con motociclisti coinvolti, le forze dell'ordine hanno provato di tutto per fermare questa ecatombe senza mai riuscirci, da quest'anno è stato installato il Tutor ma non ci sono ancora statistiche attendibili sulla sua efficacia a causa del blocco del corona, staremo a vedere... Situazione leggermente diversa invece sulla strada altrettanto frequentata che porta a Rovereto (TN) da Schio (VI), strada spettacolare tutta curve etc. ma li le forze dell'ordine adottano un altra soluzione, ci sono sempre e fermano tutte le moto sia che stai correndo che se stai andando a passeggio e ti multano per qualsiasi cosa, scarichi gomme etc etc. in questo modo riescono in parte a limitare il passaggio dei deficienti.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: federosso - 29 Giugno 2020, 14:41:15
mi spiace per la bruttissima avventura, purtroppo il problema esiste, tra l'altro in quelle zone mi risulta che ci siano anche tanti controlli.

A mio avviso però le generalizzazione o il colpevolizzare i mezzi non risolve la questione.



Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Mototopo - 29 Giugno 2020, 14:58:17
Ieri controlli zero, magari in altri giorni ci saranno stati posti di blocco, ma non colpevolizzo chi ha la maxi moto, fino a 2 anni fa l'avevo anch'io,  il problema è l'incoscienza, non è possibile andare in strada alle andature da pista, non è ammissibile arrivare lungo in una curva e sperare che dall'altra parte non arrivi nessuno,  se al mio posto ci fosse stata un auto finiva sotto l'auto o direttamente dentro attraverso il parabrezza.
Mi domando, ma perché non vanno in pista a girare, chi può spendere certe cifre per moto e accessori vari non credo abbia l'alibi del costo della giornata in pista.
Io sono sempre stato amante della velocità sulle 4 ruote ma quando avevo voglia di darci dentro andavo a farmi una giornata col mio kart in pista e mi sfogavo in tutta sicurezza.
Comunque fintantoché si può raccontare l'accaduto diciamo che è andata bene....
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Tizio.8020 - 29 Giugno 2020, 15:03:49
Eh!
La mia esperienza diretta dice che il 90% di chi "su strada" (cioè aperta al traffico) è un fenomeno, "in pista" è un fermone.
 In pista scoprirebbero che non serve rischiare l'osso del collo, ma soprattutto, scoprirebbero che non ti caga nessuno.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Apelle - 29 Giugno 2020, 15:47:31
mi spiace per la bruttissima avventura, purtroppo il problema esiste, tra l'altro in quelle zone mi risulta che ci siano anche tanti controlli.

A mio avviso però le generalizzazione o il colpevolizzare i mezzi non risolve la questione.
Ma infatti almeno per quanto mi riguarda non colpevolizzo assolutamente i mezzi.
Ma se è vero che generalizzare è sempre rischioso, è altrettanto pacifico che i motociclisti coscienziosi sono molto meno della metà della categoria.
Ancora ieri, ho fatto un po' di strade interne per andare e tornare da amici senza rimanere incastrato nel caos autosradale ligure del momento, e almeno tre volte ho beccato gli splendidi che credono di essere in pista e non pensano (cfr. post di Tizio) che dall'altra parte della curva cieca o della strada coperta da una corriera potrebbe anche esserci un treno in arrivo...
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: gilerista - 29 Giugno 2020, 16:22:14
Eh!
La mia esperienza diretta dice che il 90% di chi "su strada" (cioè aperta al traffico) è un fenomeno, "in pista" è un fermone.
 In pista scoprirebbero che non serve rischiare l'osso del collo, ma soprattutto, scoprirebbero che non ti caga nessuno.
ESATTO......
2/3 volte all’anno.. ( tempo / SOLDI permettendo vado o al Mugello o a Misano...)
Col mio “CATRAMONE “ (CBR 900 RR 1992 fireblade...)
I “fenomeni “ Che durante il week...si trasformano in “pilotoni”...
Con fior fior di moto da 200 hp... quando si trovano a girare con noi in pista... NON VANNO...
NON sanno come e quando cedere il passo ai piloti piu veloci... etc etc...
Insomma.. un AMATORE come me, con appunto un merdosissimo CBR ormai trentennale.. ti trovi a dover stare attento a queste persone
Ma!
Il week dopo... tuta... e gas su strada... con appunto rischio PERSONALE... e ALTRUI...
Come nel caso del nostro amico.. etc etc...
EDIT:
corretto il post, prima avevo scritto al volo al lavoro, e non avevo proprio scritto bene....
SCUSATE
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: federosso - 29 Giugno 2020, 17:01:46
prenditi la pista in noleggio privato, così non hai nessuno in mezzo alle scatole

 :rotolol: :rotolol: :rotolol:
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Gatto Silvestro53 - 29 Giugno 2020, 18:10:39
Chi non ha mai drizzato una curva in vita sua (anche col Vespino 50), alzi il braccio ...

C'è nessuno ...? :fiufiu:

Ovviamente, rischiare di farlo ad ogni uscita, è un'altra cosa ...
M.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: bigbore - 29 Giugno 2020, 18:36:31
nessuno ti risponderà... non possono.... sono tutti in terapia intensiva  [CFASD]

comunque si, è vero... qualche.... ehmmmm.... "peccatuccio" tutti quanti lo abbiamo sulla coscienza ma la differenza stà nel farsi prendere dalla smania su un pezzo non trafficato dove sai che se proprio voli, non coinvolgi nessuno rispetto a una trafficatissima strada piena di gitanti domenicali, autisti della domenica (terribili) e piloti della domenica (peggio ancora).
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Mototopo - 29 Giugno 2020, 19:42:56
Chi non ha mai drizzato una curva in vita sua (anche col Vespino 50), alzi il braccio ...

C'è nessuno ...? :fiufiu:

Ovviamente, rischiare di farlo ad ogni uscita, è un'altra cosa ...
M.

Hai perfettamente ragione, nessuno di noi penso abbia l’aureola in testa, ma questi rischiano quasi ad ogni curva
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: federosso - 29 Giugno 2020, 21:22:51
Io non avevo risposto perché non potevo alzare il braccio.
Però condivido il pensiero di bigbore.
Non lo avevo espresso perché fa parte di quei concetti della serie "tutti possono dirti di stare nei limiti". Salvo poi, per molti, superarli.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Matte - 29 Giugno 2020, 22:06:36
Lo confesso, da "ragazzetto" ero un mezzo scemo (ora sono uno scemo intero :fuma: ) e ne ho combinate di cotte e di crude, ora mi incazzo come è giusto che sia quando leggo/vedo/sento di certe cose.  Per cui, solidarietà al Mototopo, e per fortuna non vi è successo niente.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: alex67 - 30 Giugno 2020, 16:02:59
Caro Motopo come ti capisco ....Come ben sa Apelle a Boasi è la stessa identica cosa e non citiamo il passo del Bracco perchè è come sparare sulla croce rossa....
Una volta da quelle parti mi vidi superare da gente che andava su sparata tipo hipervelocità e con delle sfiorate da brivido.
Stessa cosa al ritorno ....Tornando ancora indietro con la memoria mi ricordo che mentre tornavo a casa dal mare (Santa Margherita Ligure) poco dopo il lungo tratto di curve e controcurve -quasi senza soluzione di continuità- tra Pontetto e Bogliasco mi supera un missile e sparisce in un attimo ...era il periodo in cui giravo ancora con il mio KZ ....(bei tempi quelli) e non riuscii a vedere chi o cosa stesse guidando ....
Poco prima di Bogliasco ecco il patarack : moto sdraiata , due a terra e persone intorno che chiamano aiuti ecc. Passo con cautela e vedo dei sandali , parti di abbigliamento sparsi ovunque sull'asfalto ed il passeggero (passeggera) con sangue sulle mani , ginocchia (uno era un pallone da calcio) e dolore per graffiatura al seno ......
Ebbi paura io per loro .
Passando mi ricordo che mi chiesi se ne valeva la pena ....Una caduta assurda che si poteva evitare viaggiando a velocità normale e con un minimo di attenzione e cura per gli altri . Pensa solo se arrivava una macchina in senso opposto oppure un bel camion ....
 :nopanic:
Stupidità senza confini !
Sono contento che nessuno di voi si sia fatto male . Ma il "rimba" almeno ha chiesto scusa ?
Certo che mettergli la moto per cappello non era poi  una idea da non scartare ma tu hai fatto il Signore . :ok:
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Mototopo - 30 Giugno 2020, 18:45:27
Caro Motopo come ti capisco ....Come ben sa Apelle a Boasi è la stessa identica cosa e non citiamo il passo del Bracco perchè è come sparare sulla croce rossa....
Una volta da quelle parti mi vidi superare da gente che andava su sparata tipo hipervelocità e con delle sfiorate da brivido.
Stessa cosa al ritorno ....Tornando ancora indietro con la memoria mi ricordo che mentre tornavo a casa dal mare (Santa Margherita Ligure) poco dopo il lungo tratto di curve e controcurve -quasi senza soluzione di continuità- tra Pontetto e Bogliasco mi supera un missile e sparisce in un attimo ...era il periodo in cui giravo ancora con il mio KZ ....(bei tempi quelli) e non riuscii a vedere chi o cosa stesse guidando ....
Poco prima di Bogliasco ecco il patarack : moto sdraiata , due a terra e persone intorno che chiamano aiuti ecc. Passo con cautela e vedo dei sandali , parti di abbigliamento sparsi ovunque sull'asfalto ed il passeggero (passeggera) con sangue sulle mani , ginocchia (uno era un pallone da calcio) e dolore per graffiatura al seno ......
Ebbi paura io per loro .
Passando mi ricordo che mi chiesi se ne valeva la pena ....Una caduta assurda che si poteva evitare viaggiando a velocità normale e con un minimo di attenzione e cura per gli altri . Pensa solo se arrivava una macchina in senso opposto oppure un bel camion ....
 :nopanic:
Stupidità senza confini !
Sono contento che nessuno di voi si sia fatto male . Ma il "rimba" almeno ha chiesto scusa ?
Certo che mettergli la moto per cappello non era poi  una idea da non scartare ma tu hai fatto il Signore . :ok:

Si ha chiesto scusa mentre gli facevo la ramanzina, poi ha raccolto diversi pezzi di carbonio della sua moto frutto della collisione con ia gamba di mia moglie e credo anche della pedana passeggero, e se ne è andato con la coda fra le gambe, spero la lezione gli serva per il futuro...
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: liba - 30 Giugno 2020, 19:03:46
L'80% dei motociclisti non ha nè storia nè esperienza, hanno la motorona da 25mila euro a rate ed appena ci mettono su il culo si sentono dei velocisti o dei transafricani.

purtroppo tanti di loro fanno o faranno parte dei necrologi del lunedì, se invece hanno culo raccolgono i pezzi di carbonio, ma non so se  avranno mai la testa di capire che la fortuna li ha sfiorati.

ho tanti amici al cimitero, morti in moto, ora sono una lapide sbiadita e spesso dimenticata... [sbadiglio]

ma dico io ma come si fa a comprare una moto da 150 cv, quando fino alla settimana scorsa giravi con lo sputer... [asino[

va bè adesso che ho detto la mia, sono anche contento. :esco:

Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: milo - 30 Giugno 2020, 20:59:01
domenica è venuto un amico a provare il mio wrf. Ci siamo scambiati le moto ed ho provato il suo 990.
Ma io dico...già quella fa paura con 100 cavalli!!!

Ma a che uccello notturno servono ste cavallerie che quando giri un millimetro di manopola sei già a cento all'ora???

Ti scappa uno starnuto in curva, perdi il controllo del gas e sei morto...

Per me solo degli esaltati, 100 cavalli bastano e avanzano

per non parlare in off....ma chi li sa gestire nel brutto quelle potenze li??? :nopanic:
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: federosso - 30 Giugno 2020, 22:01:20
Perché proprio 100 e non 25?

 :rotolol:

Dalle mie parti le statistiche sono diverse.
A me risulta che l'unico motociclista vero sono "IO"... Il resto del mondo è tutta gente che compra moto solo per sopperire ad altre mancanze.
 :up: :up:
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: milo - 30 Giugno 2020, 22:07:35
dico 100 perchè ho provato quella ed io non sarei in grado di gestirla una moto del genere a cannone!!

Ma se tu lo sei sono contentissimo per te... :rotolol: :rotolol: :ita :ita
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: federosso - 30 Giugno 2020, 22:13:32
Non lo sono...

Ma c'è anche chi lo può essere.

Sopratutto non penso che sia "IO" l'asticella per definire il piacere che ha un altro a avere o guidare un veicolo che per qualche ragione tecnica o estetica lo possa appagare.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: milo - 30 Giugno 2020, 22:54:27
e infatti l'asticella non sei tu ma i limiti di legge che dovrebbero essere 90 km/h, e che queste moto raggiungono in prima :fuma:
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: bigbore - 30 Giugno 2020, 23:38:16
saranno tre settimane allincirca.... strade di campagna che passano tra risaie e mais, pianeggianti ma curvanti, quasi sempre sgombre e ben poco trafficate... io col mio furgoncino vado per la mia strada non proprio tranquillo ma per uno che conosce la strada palmo a palmo i 90 all'ora si fanno anche senza essere manici, quanto basta a far lavorare un pochino le gomme :fuma:.
Scooterone che trova insopportabile la mia presenza a fare da tappo e mi sorpassa. Lo vedo due curve dopo andare nella risaia per via della insidiosa curva in contropendenza con lieve scollinamento e sconnesso che ruote piccole non digeriscono bene.... i dueruotisti che lo sanno si spostano a sx per evitare lo sconnesso e rallentano un poco prima del punto critico, ruota posteriore appena in tiro e via così.
Lui no... ho visto quella massa serpeggiare prima di allargare la curva e mettere le ruote sull'erba, da li in poi sei già per terra, anzi nel fango della risaia.
Mi fermo e lo aiuto a ripigliarsi un attimo e tirare fuori dalla palta lo scooterone, a un certo punto mi dice: "non so cosa mi ha preso... non mi sembrava di andare così forte"
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: federosso - 01 Luglio 2020, 06:50:57
e infatti l'asticella non sei tu ma i limiti di legge che dovrebbero essere 90 km/h, e che queste moto raggiungono in prima :fuma:

Asp.

Quindi il limite di cui parlavi non sono più i 100cv ma i limiti di 90km/h?

Mmmm, quindi basta possedere/guidare un bi4 per far parte dell'80% di "piloti" incoscienti?
 :fuma:

Tra l'altro mi era anche sfuggito che l'80% di motociclisti scellerati guida moto da 25.000euro.
E c'è chi parla di crisi!
 ;)

Dai, ma di cosa parliamo?  :fiufiu:

Purtroppo ci sono i dementi e purtroppo coinvolgono persone innocenti.
 
Però smettiamola di porci tutti come santi riferendosi solo alle potenze o al costo dei mezzi degli "altri".
Forse nel forum sono concentrati tutti i piloti che su strada vanno nei limiti di legge e di coscienza con moto originali non modificate?! 

:rotolol:

Mi sembra tutto molto forzato.

Il vero problema è di educazione.

Di incidenti causati da moto con 20cv, o da 1500euro, credo proprio che ce ne siano, e ce ne siano stati, a vagonate.

Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Apelle - 01 Luglio 2020, 08:54:16
Sì Fede, sono completamente d'accordo con te sul principio che stai cercando di affermare, ma il topic è sui *piloti* della domenica, cioè su quella particolare categoria di motociclisti che, per definizione, escono in strada attrezzati come per un gp e, su quella strada, vanno proprio come se stessero dentro un gp.

Che già di per sé è cosa estremamente criticabile.
E al di là dei luoghi comuni di maniera e le percentuali più o meno forcaiole, non si puó ignorare che questi personaggi NON sono una minoranza.
E che sono pericolosi, tanto pericolosi.

E anche se sono pronto a concedere che forse sono, per questioni meramemte numeriche, meno pericolosi dei  "semplici" sputeristi come quello riportato dal Bigghe, sono tuttavia MOLTO più censurabili poiché mentre lo sputerista è esattamente l'imbecille ignavo che "non credevo...", il pilota della domenica è proprio una grandissima testa di c@zzo che esce in strada per affermare il suo miserabile ego e per riuscirci, fa CONSAPEVOLMENTE cose da codice penale, del tutto irrispettoso del fatto che oltre che a sé stesso, rischia seriamente di fare del male anche ad altri.

Non sono due figure equivalenti.
Entrambe parimenti inscusabili, ma in un ipotetico tribunale ci sarebbe tra i due la differenza tra la colposità dello sputerista e il dolo vero e proprio del pilota della domenica.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: federosso - 01 Luglio 2020, 09:43:04
Sì Fede, sono completamente d'accordo con te sul principio che stai cercando di affermare, ma il topic è sui *piloti* della domenica, cioè su quella particolare categoria di motociclisti che, per definizione, escono in strada attrezzati come per un gp e, su quella strada, vanno proprio come se stessero dentro un gp.

...

Infatti condivido le osservazioni sull'imbecillità, ci sono due punti che nei vari interventi ho trovato discutibili:

- collegare l'imbecillità al mezzo posseduto per tipo e valore
su questo punto non transigo.  [sad]

Tra l'altro non è venuto fuori ma ne abbiamo parlato altre volte:
sai che se vogliamo fare statistiche, almeno per quello che è la mia esperienza, ho avuto a che fare anche con tanti imbecilli in off ai tempi che mi ero appassionato al trekking a cavallo?

Cioè, si torna lì, non è colpa dei cv o dei millemila euro spesi per il veicolo... è educazione.

- creare il parallelo tra qualità del "pilotaggio" tra strada e pista. "non vanno in pista perchè in realtà sono *fermoni* ".
A questo riguardo purtroppo, da *fermone pistaiolo* che sporadicamente sono , devo dire che è esattamente il motivo per cui poi tanti ragazzi non si avvicinano alla pista (oltre ai costi).
Sai quanti ne conosco che non fanno il passo di andare in pista proprio perchè temono di essere giudicati come *fermoni*?
Ovvio che gli organizzatori devono cercare di creare turni suddivisi e incentivare corsi preturno, etc.
Ma anche gli altri pistaioli esperti se non sono dei pro dovrebbero avere un pensiero di riguardo verso chi (indipendentemente dal mezzo che si sono potuti permettere) decide di sfogarsi lì piuttosto che in strada.
Insomma, in alcuni passaggi ho percepito tanto "machismo motoristico". Della serie: se vai forte in strada sei un cretino...se vai in pista e non vai forte sei un "cretino" ...

Invece nel tuo passaggio, che ho citato, concordo a mille sulla frase " vanno proprio come se stessero dentro un gp" ma mi trovo in disaccordo con la frase " escono in strada attrezzati come per un gp" (immaginando che ti riferisci all'abbigliamento e cose simili).

Quindi, ma non credo che ci sia bisogno di ribadirlo, sono dispiaciuto per l'esperienza di mototopo e solidale a lui.
Ma cerchiamo di non generalizzare troppo. Sopratutto, e qui è il difficile, riconosciamo che c'è pure un modo di guidare svelti, non nei limiti del codice per dirla tutta, e tenere comunque un comportamento sufficientemente civile.

Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Mototopo - 01 Luglio 2020, 10:56:19
Sì Fede, sono completamente d'accordo con te sul principio che stai cercando di affermare, ma il topic è sui *piloti* della domenica, cioè su quella particolare categoria di motociclisti che, per definizione, escono in strada attrezzati come per un gp e, su quella strada, vanno proprio come se stessero dentro un gp.

...

Infatti condivido le osservazioni sull'imbecillità, ci sono due punti che nei vari interventi ho trovato discutibili:

- collegare l'imbecillità al mezzo posseduto per tipo e valore
su questo punto non transigo.  [sad]

Tra l'altro non è venuto fuori ma ne abbiamo parlato altre volte:
sai che se vogliamo fare statistiche, almeno per quello che è la mia esperienza, ho avuto a che fare anche con tanti imbecilli in off ai tempi che mi ero appassionato al trekking a cavallo?

Cioè, si torna lì, non è colpa dei cv o dei millemila euro spesi per il veicolo... è educazione.

- creare il parallelo tra qualità del "pilotaggio" tra strada e pista. "non vanno in pista perchè in realtà sono *fermoni* ".
A questo riguardo purtroppo, da *fermone pistaiolo* che sporadicamente sono , devo dire che è esattamente il motivo per cui poi tanti ragazzi non si avvicinano alla pista (oltre ai costi).
Sai quanti ne conosco che non fanno il passo di andare in pista proprio perchè temono di essere giudicati come *fermoni*?
Ovvio che gli organizzatori devono cercare di creare turni suddivisi e incentivare corsi preturno, etc.
Ma anche gli altri pistaioli esperti se non sono dei pro dovrebbero avere un pensiero di riguardo verso chi (indipendentemente dal mezzo che si sono potuti permettere) decide di sfogarsi lì piuttosto che in strada.
Insomma, in alcuni passaggi ho percepito tanto "machismo motoristico". Della serie: se vai forte in strada sei un cretino...se vai in pista e non vai forte sei un "cretino" ...

Invece nel tuo passaggio, che ho citato, concordo a mille sulla frase " vanno proprio come se stessero dentro un gp" ma mi trovo in disaccordo con la frase " escono in strada attrezzati come per un gp" (immaginando che ti riferisci all'abbigliamento e cose simili).

Quindi, ma non credo che ci sia bisogno di ribadirlo, sono dispiaciuto per l'esperienza di mototopo e solidale a lui.
Ma cerchiamo di non generalizzare troppo. Sopratutto, e qui è il difficile, riconosciamo che c'è pure un modo di guidare svelti, non nei limiti del codice per dirla tutta, e tenere comunque un comportamento sufficientemente civile.

Fede concordo con te che non si deve criminalizzare chi ha moto potenti o esce abbagliato di tutto punto, ci mancherebbe,  anzi riguardo a quest'ultimo punto dico che più protezioni si indossano più si è sicuri di riportare la pelle a casa
Io mi accanisco solamente contro gli imbecilli che scambiano la strada per la pista e continuo ad essere d'accordo con te che c'è modo di guidare svelti senza eccedere in atteggiamenti da censurare su strada.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: milo - 01 Luglio 2020, 11:28:39
eh caro Fede, ti ricordi nel topic della tua scivolata col Ninja cosa mi hai risposto quando ti ho chiesto come era successo? :fuma:

Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: federosso - 01 Luglio 2020, 14:25:13
no, ricordami
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: federosso - 01 Luglio 2020, 14:33:44
eh caro Fede, ti ricordi nel topic della tua scivolata col Ninja cosa mi hai risposto quando ti ho chiesto come era successo? :fuma:

Sono andato a ricercare:

Ma sei scivolato o ti sono venuti addosso? :nopanic:
...

...

Come è successo?
Niente, cambio di andatura repentino... allungo, curva, allungo, distrazione... e non sono riuscito a frenare per impostare una curva a sinistra. Ho preso l'erba ma ero comunque troppo veloce e non sono riuscito a tenerla...
...

E quindi?

Ricorda che già diversi post sopra avevo scritto:

Io non avevo risposto perché non potevo alzare il braccio.
Però condivido il pensiero di bigbore.
Non lo avevo espresso perché fa parte di quei concetti della serie "tutti possono dirti di stare nei limiti". Salvo poi, per molti, superarli.

in collegamento a questo post:

Chi non ha mai drizzato una curva in vita sua (anche col Vespino 50), alzi il braccio ...

C'è nessuno ...? :fiufiu:

Ovviamente, rischiare di farlo ad ogni uscita, è un'altra cosa ...
M.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Topogigi - 01 Luglio 2020, 14:38:30
Tralasciando il mio conosciuto  fastidio per coloro che pur non avendo mai avuto grande esperienza motociclistica utilizzano lo sputerone con patenze da Gp ad ogni semaforo con aria di sfida, (da qui nasce
 la Mia antipatia per il TMaxista perdonatemi è un mio limite non ci posso fare nilla!)  questo è il mio parere:

Ie leggi da rispettare esistono, i limiti di velocità ci sono e ben chiari, siamo nell'anno 2020...  non mi pare più giustificabile l'ignoranza, di chi che sia!

 Se sei ignorante e sbagli paghi, come chi è consapevole di usare la strada come fosse una pista, senza se e senza ma.

La rotazione del polso DEVE ESSERE collegata all'attivita SANA del cervello: non è meno colposo l'atteggiamento dell'ingnavo rispetto a quello di coloro che vanno a fare i pazzi su i passi, è solo un'altra sfaccettatura della mancanza di rispetto per gli altri.

A parer mio l' ignavo è doppiamente colpevole perché spesso non avendo alcuna protezione non ha rispetto neppure per se stesso o per i suoi cari.

Mia sorella è stata investita all'uscita di un locale, sulle strisce assieme ad una sua amica da un ragazzetto 17enne che le ha centrate in pieno con uno sputerino mastruzzato.

Il fenomeno dopo un  accelerazione fulmine ha staccato sul bagnato e ha perso l'anteriore travolgendole poi è scappato a piedi: il risultato è stato di una frattura cranica e l'altra ragazza una multifrattura del massiccio facciale.

Insomma un casino che si è risolto ma con evidenti strascichi,  tra cui la perdita del senso del gusto riacquistato solo parzialmente.


Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Andrea Righini - 01 Luglio 2020, 15:06:12
Dispiace del quasi contatto della Signora Mototopo con il pirla ma c'è un però .
Mototopo non ha sbagliato nulla a parte la scelta del percorso , in certe giornate certe strade vanno evitate , Lo so bene io che mi son trovato in contromano un cretino con una R6 in una curva da 120 km/h zona Livergnano sulla SS65 dieci anni fa , ne avevo 48 erano TRENTA ANNI che mi divertivo in Raticosa /Futa / Giogo / Muraglione /Calla ecc e quello str***o mi ha fatto decidere che è meglio vivere ,

Per il cretino non c'è cura è un dogma .

Il mio meccanico e grande amico quando a 16 anni ho cominciato a stargli dietro con le motorette in Raticosa mi ha detto :

la linea di mezzo è un muro di là non ci si va , se fai queste stronzate con noi non giri , capito ?

Mi ha salvato la vita
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Mototopo - 01 Luglio 2020, 15:35:49
Andrea capisco che per il cretino non c'è cura, ma perché non posso andare dove mi pare? Non sono io quello che sbaglia, non è corretto limitare la propria libertà perché ci sono questi irrispettosi sulle strade.
E poi, non dimentichiamo che per tutti gli altri utenti della strada, noi siamo un pericolo esattamente come i cretini, perché la grande maggioranza del popolo della strada associa il motociclista, anche il passeggiatore al cretino.
E fra un po', oltre ai problemi di sicurezza, ci ritroveremo con limitazioni di ogni tipo per tutti, in alcuni stati ci stanno già pensando.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Andrea Righini - 01 Luglio 2020, 15:48:28
Mototopo non hai sbagliato sei andato in un posto sbagliato , non ce la puoi fare a combattere contro i pirla !

Non lo sei  :ciao:
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: federosso - 01 Luglio 2020, 16:09:04
Andrea capisco che per il cretino non c'è cura, ma perché non posso andare dove mi pare? Non sono io quello che sbaglia, non è corretto limitare la propria libertà perché ci sono questi irrispettosi sulle strade.
E poi, non dimentichiamo che per tutti gli altri utenti della strada, noi siamo un pericolo esattamente come i cretini, perché la grande maggioranza del popolo della strada associa il motociclista, anche il passeggiatore al cretino.
E fra un po', oltre ai problemi di sicurezza, ci ritroveremo con limitazioni di ogni tipo per tutti, in alcuni stati ci stanno già pensando.

concordo.


...

la linea di mezzo è un muro di là non ci si va , se fai queste stronzate con noi non giri , capito ?
...

una regola che vige nei gruppi un po' più *coscienziosi*, qualcuno mi permetterà il termine, anche dalle mie parti (che poi in gran parte sono quelle di cui parlate anche voi).
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Mototopo - 01 Luglio 2020, 18:45:55
Giusto oggi vedo questo video su moto.it a proposito di decerebrati:
https://youtu.be/ZpGtBk4pE2E
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Tizio.8020 - 01 Luglio 2020, 19:11:26
Ecco.
Questo è uno dei motivi per cui mesi la mia Nordwest in "conto vendita" dopo meno di due anni.
Meglio andare per boschi che rischiare di scontrarsi con idioti del genere.
Sarò cattivo , ma non mi fan nessuna pena.
Mi dispiace per i suoi genitori, quello sì.
Ma non esiste che per un coglone debbano rimetterci altri, incolpevoli.

 La stessa cosa succedeva ad usicre in gruppo in fuoristrada.
 Io facevo di tutto per avere moto "in regola" con Revisione, assicurazione,  luci funzionanti, frecce, scarico "civile" etc.
Poi qualcuno del gruppo invitava uno o due amici "selvaggi", e rischiavi tu per lui.
Nessun problema.
SE si presenta gente con la moto senza targa/luci/assicurazione etc, io vado in giro da solo.
 L'ho fatto più di una volta, senza nessun problema.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: milo - 01 Luglio 2020, 19:13:37
era mica verde per caso? :rotolol:
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Mototopo - 01 Luglio 2020, 19:16:25
Si prima era verde, poi é diventata verde e grigio asfalto  :azz:
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: milo - 01 Luglio 2020, 19:18:17
Ecco.
Questo è uno dei motivi per cui mesi la mia Nordwest in "conto vendita" dopo meno di due anni.
Meglio andare per boschi che rischiare di scontrarsi con idioti del genere.
Sarò cattivo , ma non mi fan nessuna pena.
Mi dispiace per i suoi genitori, quello sì.
Ma non esiste che per un coglone debbano rimetterci altri, incolpevoli.

 La stessa cosa succedeva ad usicre in gruppo in fuoristrada.
 Io facevo di tutto per avere moto "in regola" con Revisione, assicurazione,  luci funzionanti, frecce, scarico "civile" etc.
Poi qualcuno del gruppo invitava uno o due amici "selvaggi", e rischiavi tu per lui.
Nessun problema.
SE si presenta gente con la moto senza targa/luci/assicurazione etc, io vado in giro da solo.
 L'ho fatto più di una volta, senza nessun problema.

giustissimo Tizio!!!
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: pegaso_grigio - 01 Luglio 2020, 19:39:05
Ecco.
Questo è uno dei motivi per cui mesi la mia Nordwest in "conto vendita" dopo meno di due anni.
Meglio andare per boschi che rischiare di scontrarsi con idioti del genere.
Sarò cattivo , ma non mi fan nessuna pena.
Mi dispiace per i suoi genitori, quello sì.
Ma non esiste che per un coglone debbano rimetterci altri, incolpevoli.

 La stessa cosa succedeva ad usicre in gruppo in fuoristrada.
 Io facevo di tutto per avere moto "in regola" con Revisione, assicurazione,  luci funzionanti, frecce, scarico "civile" etc.
Poi qualcuno del gruppo invitava uno o due amici "selvaggi", e rischiavi tu per lui.
Nessun problema.
SE si presenta gente con la moto senza targa/luci/assicurazione etc, io vado in giro da solo.
 L'ho fatto più di una volta, senza nessun problema.

Un idiota potenziale assassino in meno sulla terra, nessuna pietà, se decidi di suicidarti amen, ma per strada c'è altra gente che non cerca la morte per cui trova un bel muro, guarda che non arrivi nessuno, apri tutta la manetta e schiantati da solo.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Stefano B. - 01 Luglio 2020, 19:49:46
Ecco la cura:


[attachimg=1]

   [CFASD]
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Apelle - 01 Luglio 2020, 21:19:44
Andrea capisco che per il cretino non c'è cura, ma perché non posso andare dove mi pare? Non sono io quello che sbaglia, non è corretto limitare la propria libertà perché ci sono questi irrispettosi sulle strade.
Tu hai ragione, non è corretto, ma purtroppo *oggi* diventa indispensabile, bisogna vederla come una strategiqa di sopravvivenza.
Le strade sono sempre le stesse di quando eravamo dei giovanotti noi, ma gli utenti sono cambiati, piuttosto radicalmente.

E non è nemmeno più questione della domenica, ormai sei a rischio della pelle ogni giorno, 24/7.

Io prego ogni giorno che Camilla arrivi al lavoro e ne torni sana e salva dall'immersione di complessivi 55km nella follia circolatoria della SS1 Aurelia da Camogli a Genova, dove auto, moto e sputer ti passano letteralmente sulla testa non solo senza ritegno ma anche proprio senza cervello.
Non è un caso che Genova sia una delle 3 città d'Italia con le tariffe RCA più alte.

E non c'è verso, non basta nemmeno essere prudenti e coscienziosi, perché quando un imbecille ti sorpassa in curva cieca, se dall'altro alto arriva qualcuno, centra lui e lui centra te.
Gente che diventa nervosa per il solo fatto di stare dietro qualcun altro, per cui deve fare di tutto pr passarlo, salvo poi ritrovarsi sempre appaiati al semaforo per chilometri e chilometri.
Gente che siccome ha fretta, non aspetta che altri ti abiano sorapssato, ma fa il doppio sorpasso, magari in pieno incrocio.
Gente che non ha nemmeno idea di cosa significhi stare in piedi su due ruote, e circola sbandierando piedi appesi come se con ciò stesse dimostrando chissà quale perizia di guida.
Gente che va a tavoletta sempre, finché non arriva la curva, dove letteralmente si inchioda.
Gente che non sopporta i limiti di velocità "perché i mezzi moderni sono sicuri anche ad alta velocità".

E via di questo pietoso passo.

Quindi è sbagliato, seccante e tutto, ma ormai su certe strade, specie nel week-end, è meglio non andarci.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: alex67 - 02 Luglio 2020, 15:31:28
Quoto Apelle in toto!
La Ruta , Corso Europa ed altre stradine gradevoli sono proprio un vero inferno ....
Grande Apelle concordo in pieno!
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: zurlin - 03 Luglio 2020, 23:11:03
È da anni che percorro diverse strade da smanettoni ( passo Penice, Bracco, Scoffera, Bocchetta) tra Piemonte Liguria e Lombardia non lontano da dove abito e altre ancora saltuariamente, perché  più lontane ma rare volte di sabato o domenica. Se mi capita di percorrerle nei week end mi pento sempre perché qualche cazzone lo trovi sempre che esagera.Sono percorsi bellissimi con panorami e scenari che meritano di essere visti, durante la settimana tutto è più  tranquillo non si  rischiano multe e gli smanettoni sono in minoranza . Se avete del tempo durante la settimana da dedicare alla passione della moto che ci riunisce lo consiglio calorosamente, mentre per i fine settimana opto per percorsi naturalistici un tempo mulattiere e ora stradine tortuose troppo strette per divertirsi con le SBK, poi volendo si può aggregarsi a bracciolate e festival della birra varie  [CFASD]
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Mike58 - 06 Luglio 2020, 23:33:32
Dispiace del quasi contatto della Signora Mototopo con il pirla ma c'è un però .
Mototopo non ha sbagliato nulla a parte la scelta del percorso , in certe giornate certe strade vanno evitate , Lo so bene io che mi son trovato in contromano un cretino con una R6 in una curva da 120 km/h zona Livergnano sulla SS65 dieci anni fa , ne avevo 48 erano TRENTA ANNI che mi divertivo in Raticosa /Futa / Giogo / Muraglione /Calla ecc e quello str***o mi ha fatto decidere che è meglio vivere ,

Per il cretino non c'è cura è un dogma .

Il mio meccanico e grande amico quando a 16 anni ho cominciato a stargli dietro con le motorette in Raticosa mi ha detto :

la linea di mezzo è un muro di là non ci si va , se fai queste stronzate con noi non giri , capito ?

Mi ha salvato la vita

Purtroppo pochi seguono questa sacra filosofia ... io abito sotto la Raticosa e a parte le ambulanze praticamente ogni weekend, se ne vedono di tutti i colori.
Il test della betoniera lo passano in pochi e il lunedì puoi leggere storie di mutande piene (se non peggio) sul catrame.
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: pegaso_grigio - 07 Luglio 2020, 13:40:53
OT   

Mike58 ma la storia del Saturno da importare dalla Svizzera come fini' ?????????
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Matte - 07 Luglio 2020, 16:42:31
Già, è vero...... :walker:
Titolo: Re:Piloti della domenica
Inserito da: Andrea Righini - 07 Luglio 2020, 17:48:55
Dispiace del quasi contatto della Signora Mototopo con il pirla ma c'è un però .
Mototopo non ha sbagliato nulla a parte la scelta del percorso , in certe giornate certe strade vanno evitate , Lo so bene io che mi son trovato in contromano un cretino con una R6 in una curva da 120 km/h zona Livergnano sulla SS65 dieci anni fa , ne avevo 48 erano TRENTA ANNI che mi divertivo in Raticosa /Futa / Giogo / Muraglione /Calla ecc e quello str***o mi ha fatto decidere che è meglio vivere ,

Per il cretino non c'è cura è un dogma .

Il mio meccanico e grande amico quando a 16 anni ho cominciato a stargli dietro con le motorette in Raticosa mi ha detto :

la linea di mezzo è un muro di là non ci si va , se fai queste stronzate con noi non giri , capito ?

Mi ha salvato la vita

Purtroppo pochi seguono questa sacra filosofia ... io abito sotto la Raticosa e a parte le ambulanze praticamente ogni weekend, se ne vedono di tutti i colori.
Il test della betoniera lo passano in pochi e il lunedì puoi leggere storie di mutande piene (se non peggio) sul catrame.

Esatto ogni sabato pomeriggio è un continuo di sirene e io mi son rotto le scatole a girare con sempre qualcuno piantato nel guard rail o effetto moscerino su un parabrezza .

Si DOVREBBE  avere la possibilità d'avere la libertà di fare quello che ci piace sempre ma se questa presunta libertà ci porta a rischiare la mia  salute me ne sbatto i santissimi .

Figurati se sto in scacco con un cretino , ho anche smesso di girare in pista girano troppi soldi e non so perché il frusciate è amico del mentecatto