News:

15/02/2013 A Novegro riappare il BI4 con alcune moto ed uno spaccato del motore nello stand della FMI.

Menu principale

Caduta da moto

Aperto da supermaxie, 08 Luglio 2024, 08:36:14

Discussione precedente - Discussione successiva

supermaxie

Buongiorno a tutti, sabato pomeriggio 29 giugno, a causa di una buca, sono caduto dalla nordwest, sono caduto in prima marcia avvisandomi ad un incrocio finendo con l anteriore in una buca, essendo in curva e in pendenza mi sono trovato la moto addosso e ho sbattuto violentemente la spalla sull'asfalto, la moto è perfettamente integra, io invece indosso un tutore per lussazione acromion  claveare di 3 grado ed ho anche i legamenti rotti, ho girato 2 strutture pubbliche e due visite private,chi è contrario all intervento e tra chi non mi ispira molta fiducia e chi mi ha detto che si deve aggravare prima di trovare posto, mi trovo ancora dolorante e non vedo ancora una via di uscita, poveri noi ormai è un lusso o bisogna avere paura di aver bisogno di cure mediche. Passo le giornate a letto o davanti la TV, due palle enormi, se esco di casa non riesco a stare più di due ore e devo per forza rientrare per rimettermi a letto e riposare la spalla, ho il casco sulla libreria di fronte al letto che io guardo  e mi chiedo se e quando potrò tornare in sella,a casa mi la maggioranza mi ha consigliato di vendere la moto e ritornare in vespa, io non ho intenzione di vendere ma ho il terrore sia di operarmi che su chi lo dovrà fare (sempre che riesca) , in passato, a 17 anni,purtroppo ho già avuto una triste esperienza non per causa mia e mi ci è voluto del tempo per riprendermi, sono molto giù di corda ed ho spesso attacchi di panico o di pianto.Oggi dovrei andare ad una nuova visita ortopedica nella speranza di trovare una soluzione.
Chissà perchè capitano tutte a me

federosso

#1
Oh, mi spiace.

Vendere o meno la moto direi che è cosa da affrontare a "palle" ferme.

Anche perché la vespa non è che sia più sicura. Anzi.

Problema spalla, capisco lo sconforto. Ci é passata mia moglie anche se meno grave. Alla fine non la operarono.

Però, secondo me, quando hai sentito un paio di bravi ortopedici poi stringi il cerchio. Non vorrei che a girare per mille dottori poi tu ti trovassi più confuso di prima.

Non sottovalutare l'aspetto umorale. Se proprio vedi il buio ricorda che ci sono medici anche per quell'aspetto.

Tienici aggiornati.
...Infatti quando poi guidi una moto "tua" ti sembra sempre di essere riuscito a migliorare le cose che non ti piacevano, e anche se...non è così, si gusta più serenamente la guida! eggià... (Duc27)

Apelle

Cavoli Max, che brutta storia, mi spiace tantissimo.

E capisco perfettamente l'esitazione nel mettersi nelle mani di chirughi.
Concordo con Fede sul non finire in confusione con troppi consulti, ma è ben vero che è difficilissimo - specie di questi ultimi tempi - riuscire a considerare affidabili i servizi sanitari.
Perché sì, oggi come oggi c'è davvero, coem dici tu, da avere paura di necessitare di cure mediche.

In ogni caso, non essendo un medico non mi azzardo a dare consigli che non potrebbero mai essere sensati, ma per esperienze indirette (moglie), i legamenti a un bel momento si rimettono in sesto da sé (ovviamente non come prima, ahimé, ma spesso senza gravi perdite) e per la lussazione non ho idea a che livello agirebbe un eventuale intervento.

Ma di nuovo concordo con Fede di non trascurare l'aspetto umorale, che in situazioni di questo genere ha un potenziale "distruttivo" talvolta molto forte e può ostacolare parecchio la ripresa.

Ti auguro il meglio.
"dicono che quelli con gli occhi azzurri hanno la testa piena d'acqua... pensa quelli con gli occhi marroni"

supermaxie

Grazie ragazzi per le vostre parole, questa mattina Nonostante il dolore, sono uscito ed ho passato la mattina in compagnia di alcuni conoscenti, sono andato a trovarli sul loro posto di lavoro,stasera dovrei fare una visita da uno specialista, incrociamo le dita e speriamo bene.  [amazed]  :)
Chissà perchè capitano tutte a me

liba

Dai Max, non mollare.
la vita è una merda, lo so, ma ci sono anche tanti momenti belli e felici.
 alla fine bisogna anche adattarsi a questi alti e bassi e tirare avanti.. SEMPRE !

un abbraccio, Vittorio.
volentieri vi racconto le mie esperienze, ma non sono mai oro colato. Per cui se volete, ascoltate provate e copiate, ma se poi non va bene.. non voglio nè responsabilità nè giudizi gratuiti. a vostro rischio e pericolo. Vi avevo avvisato

masima2008

Ho avuto il tuo stesso infortunio e dopo un mese e mezzo di tutore in tiro ho risolto senza intervento. Esteticamente, subito dopo aver tolto il tutore, l'osso risale un pochino come fosse un tasto di pianoforte ma comunque alla fine non si vede moltissimo. Dopo terapia e ginnastica la mobilità e la forza tornano al 100 % e questo è l'importante. Quindi, se anche per te il percorso di recupero sarà come il mio, mi raccomando non vendere la gilera .... in bocca al lupo per tutto e tieni duro. Mauro

supermaxie

Grazie ragazzi...nel pomeriggio sono stato da un altro ortopedico chirurgo che mi ha detto di portare il tutore fino a fine mese, dopodiché farò radiografia e una visita di controllo per vedere come procede, io ho spiegato che vorrei fare l'intervento ma il dottore mi ha detto che è una cosa che si cerca di evitare perché potrebbero sorgere delle complicazioni, si spera che dopo un mese le cose ritornino come erano e poi fisioterapia e via. In alternativa se dopo 4 mesi si ha ancora dolore, si valuterà se procedere con l intervento. Sono di già più tranquillo perché mi ha dato più fiducia rispetto agli altri che ho interpellato prima, spiegandomi per bene tutto. Vi ringrazio ancora per le vostre belle parole, avevo bisogno di parlarne con qualcuno, ora sono più tranquillo, devo avere un po' di pazienza e incrociamo le dita.  [cheesy]
Chissà perchè capitano tutte a me

Matte

Caro Max, partiamo ovviamente dal principio. Ossia buona e completa guarigione [banana] . Inutile negare che le articolazioni sono la parte più complessa della "meccanica" umana, una volta danneggiate non ritornano come prima, ma quasi, sì. Bisogna aver pazienza, riposare la parte il giusto e poi appunto fare fisioterapia e metterci impegno e costanza. Quindi, vedi il bicchiere mezzo pieno. Se poi dovesse essere necessario un intervento, semmai lo farai, però in ottica positiva sennò è tutto più complicato, la testa deve rimanere sgombra e serena :moto . Vedrai che risalirai in moto e ti piacerà come e più di prima, siamo caduti penso più o meno tutti (facendosi più o meno male, meglio meno... :fuma: ), lo sconforto/incazzatura iniziale poi deve lasciare il posto all'ottimismo :beer:
Ciao
Paolo
Perché sono qui? Gilera KZ 125

supermaxie

Citazione di: Matte il 09 Luglio 2024, 02:10:04Caro Max, partiamo ovviamente dal principio. Ossia buona e completa guarigione [banana] . Inutile negare che le articolazioni sono la parte più complessa della "meccanica" umana, una volta danneggiate non ritornano come prima, ma quasi, sì. Bisogna aver pazienza, riposare la parte il giusto e poi appunto fare fisioterapia e metterci impegno e costanza. Quindi, vedi il bicchiere mezzo pieno. Se poi dovesse essere necessario un intervento, semmai lo farai, però in ottica positiva sennò è tutto più complicato, la testa deve rimanere sgombra e serena :moto . Vedrai che risalirai in moto e ti piacerà come e più di prima, siamo caduti penso più o meno tutti (facendosi più o meno male, meglio meno... :fuma: ), lo sconforto/incazzatura iniziale poi deve lasciare il posto all'ottimismo :beer:

Si vero... purtroppo io ho una bruttissima esperienza alle spalle non per colpa mia e mi ci sono voluti degli anni per riprendermi, con tutte le difficoltà del caso,sia a livello di ripresa fisica che a livello psicologico, a scuola ad esempio me ne hanno fatte tante  [crying] , le ossa rotte non tornano più come prima anzi bisogna sperare che non facciano errori in ospedale, il fatto è che questa piccola caduta ha riportato la mente indietro alla sofferenza provata in quei tristi anni, aggravata dal fatto di non aver trovato subito un'assistenza idonea in ospedale e mi è sembrato che mi crollasse di nuovo il mondo addosso come allora, l'aver parlato con voi e poi le parole anche di un dottore più professionale, mi hanno dato un po' di speranza in più .  :)
Chissà perchè capitano tutte a me

Remo-k-WIlliams

CIao Max, arrivo un po lungo e vedo che ti stai rincuorando pian piano, che e' mooolto importante. Il morale aiuta sempre il fisico! Poi hai anche trovato lo specialista giusto.
RIposo e pazienza  e vedrai che il fisico rispondera' positivamente.
L'anno scorso, causa problemini fisici, l'ho passato abbastanza di M, ma grazie al dottore giusto, tutto si e' risolto e vedrai che sara' lo stesso per te!
AH, mica vendere il Nordie eh, che se nella buca ci finivi con la Vespa, erano ancora li a cercarti  :stars:

siplitaro

Tieni duro, sarà un brutto ricordo da raccontare,  la roccia si scalfisce ma resiste, e confermo quanto detto da Remo che se stavi con la vespa rimaneva infilata a razzo nella buca.. :fuma:
meglio 1 giorno su una Gilera che 100 sotto.....

Stefano B.

#11
Ciao, ti parlo per esperienza diretta e per prima cosa non abbatterti perché il ns. corpo ha risorse nascoste!

io per esempio ho rotto sia la sinistra che la destra varie volte tra rugby ed enduro, ma nessuna di queste mi ha fermato ed ancora a 68 anni pratico entrambi gli sport nonostante i dottori mi avessero detto che non non era più il caso ...
la destra ha avuto un infortunio simile al tuo, la clavicola si alza per la rottura del tendine acromoclaveare però la spalla ha ripreso funzionalità e forza (non è quella di prima, ma si sono aggiunti anche gli anni).

Non ti scoraggiare, devi fare tanta fisioterapia e, quando è passato il male della fase acuta, tanta ginnastica per conto tuo. Solo validi gli elastici, il nuoto e gli esercizio che praticano rotazioni della spalla.
eviterei le operazioni, che per altro ho fatto per sotto/sovraspinato alla spalla sinistra ...

e non vendere la moto che non è la soluzione!

supermaxie

Grazie ragazzi....per il momento non ho nessuna intenzione di vendere il nordwest, l ho desiderato tanto e nonostante alcuni grattacapi iniziali ogni volta che ci salgo su la trovo una splendida moto, anche perché mi sento più sicuro sul Gilera che sulla vespa. Aspetterò con pazienza che passi questo mese e vediamo come va, certo che stare troppo a riposo è una noia pazzesca  [boring]  :P
Chissà perchè capitano tutte a me

alex67

Tanti anni fa ebbi un incidente diverso
.col paracadute finiti ad impattare frontalmente un cedro libanese...
Ebbi un percorso di recupero lungo e difficile ma sono ancora qui.
Vado in moto e all'epoca non ho mollato.
Un saggio ha detto che il.50%sta nelle cure mediche ed il resto alla nostra volontà e capacità di reazione.
Mi auguro che tu ce la faccia.
Massima energia e luce
Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo

Matte

Mai fidarsi dei cedri, quelli libanesi, poi... :fuma:  :rotolol:  :rotolol:
Ciao
Paolo
Perché sono qui? Gilera KZ 125